Al Bano lascia i social: Troppo odio

Al Bano ha deciso di cancellare i suoi account ufficiali su Facebook, Instagram e Twitter a causa dei commenti al vetriolo destinati a lui e ai suoi familiari. 'I motivi sono evidenziati dalle assurde ed inaccettabili reazioni quotidiane piene di odio, rozzezza e violenza nei miei confronti e dei miei cari', scrive il cantante nel suo ultimo post

da , il

    Al Bano lascia i social: Troppo odio

    “Troppo odio”: questa è la motivazione che ha portato Al Bano a lasciare i social. Il cantante di Cellino San Marco ha deciso di cancellare i suoi account ufficiali di Facebook, Instagram e Twitter a causa dei commenti al vetriolo destinati a lui e ai suoi affetti più cari. Albano Carrisi ha scritto una lettera aperta ai suoi follower su Facebook, postandone anche la versione scritta a mano, prima di congedarsi definitivamente dal web.

    Al Bano lascia i social per Loredana Lecciso?

    Solo qualche giorno fa Al bano si era trovato costretto a difendere la compagna Loredana Lecciso, accusata di aver postato dei fotomontaggi con lui.

    Proprio questo gesto è stata l’avvisaglia dell’ insofferenza del cantante nei confronti del mondo social.

    “Carissimi Amici e ‘Nemici Heaters’, ho deciso di prendere una giusta pausa di riflessione chiudendo i miei profili facebook, instagram e twitter! I motivi sono evidenziati dalle assurde ed inaccettabili reazioni quotidiane piene di odio, rozzezza e violenza nei miei confronti e dei miei cari“, dice l’ex marito di Romina Power nel suo ultimo post prima dell’addio.

    “L’architetto Elena Spiga, persona a me cara da quasi 40 anni, ha seguito con amore, dignità e verità il mio profilo e in tutti questi anni tutto ciò che ha scritto è frutto della mia voglia di verità. Metterla in croce come hanno fatto i “nemici heaters” è una ingiustizia che sgomenta la mia mente e la mia esperienza di vita. La vostra è una “Democrazia” senza quelle basi di umanità e signorilità a cui attingere quotidianamente“, ha continuato il cantante, prima di aggiungere una citazione di Yets.

    “Lo scrittore William Butler Yets ha scritto: Non previsto, per mancanza di coraggio intellettuale, che il mondo divenisse sempre più feroce. I migliori hanno perso la Fede, mentre i Peggiori ardono di passione rabbiosa!!!”.

    Dopo un infarto,una ischemia un’ edema alle corde vocali , già sconfitto ci mancava solo questa guerra inutile, disgustosa e vergognosa! Peccato ma da lassù il Buon Dio guarda e Provvede con i Suoi tempi!

    Buone vacanza a tutti e rilassatevi se ce la fate!”, ha concluso Carrisi chiedendo poi “a tutti gli amministratori delle pagine che mi riguardano di rispettare questa pausa di riflessione non pubblicando più nulla”.

    Al Bano in difesa di Loredana Lecciso

    Nei giorni scorsi Loredana Lecciso aveva postato sui social due foto che la ritraevano in compagnia di Al Bano. Tra i commenti allo scatto anche molte critiche di chi sosteneva che si trattasse di un fotomontaggio.

    Per questo motivo il cantatutore pugliese aveva poi deciso di pubblicare le due foto sulla sua pagina pubblica, difendendo apertamente la compagna.

    “Fin da piccolo i miei genitori Carmelo e Jolanda hanno instillato in me un forte senso di giustizia. Stesso valore che cerco di trasmettere quotidianamente ai miei figli”, scriveva il 74enne su Facebook.

    “In virtù di tutto questo mi sento in dovere di evidenziare, per amore di giustizia e per rispetto dei diritti altrui, che il selfie pubblicato da Loredana Lecciso ( ritraente me e Loredana) non sia affatto un fotomontaggio bensì uno scatto in un momento di semplice ed ordinaria vita familiare e sinceramente non ci vedo nulla di male”, continuava l’ex concorrente dell’Isola dei Famosi.

    “Per TUTTI coloro che non condividono, io applico il famoso detto di DANTE ALIGHIERI nella Divina Commedia: ” NON TI CURAR DI LORO MA GUARDA E PASSA” Grazie a tutti AL BANO”, era la conclusione di Carrisi che non ammetteva repliche.

    A quanto pare le polemiche non si sono placate e hanno portato Carrisi alla drastica decisione.