Albano e Romina ai ferri corti: le confessioni shock di Yari Carrisi a Domenica 5

da , il

    Romina Power albano carrisi

    Quando un amore finisce resta l’amaro in bocca, ma Albano e Romina Power, che alla loro storia d’amore hanno scritto la parola fine moltissimi anni fa, questo amaro non lo hanno ancora dimenticato. Nei giorni scorsi sono emersi dettagli davvero agghiaccianti sulla relazione tra Romina Power ed il suo ex marito Albano Carrisi. in un’intervista rilasciata nello studio di Telecinco, la cantante Romina Power è tornata a parlare di Ylenia Carrisi, la figlia scomparsa e mai più ritrovata, ed ha rivelato dei dettagli agghiaccianti sulla situazione familiare che viveva con il marito.

    Ylenia aveva un rigetto completo per Al Bano, litigavano sempre. Mi diceva: ‘Mamma, te ne devi andare, io un giorno me ne andrò”, raccontava la Power ai microfoni della tv spagnola.

    Un’intervista a cuore aperto quella rilasciata dalla donna, che dichiara addirittura che Albano sarebbe stato violento con lei in diverse occasioni: “Quando l’ho conosciuto – racconta – era così diverso dagli altri ragazzi che mi giravano intorno. Mi mandava centinaia di rose rosse, mi portava i prodotti di Cellino, componeva canzoni per me”. Poi tutto cambiò: “Se lo contrariavo si arrabbiava, urlava. Era un dittatore. Una volta mi ha dato un calcio”, racconta.

    Immediata la reazione da parte del cantante italiano, che non ci sta a passare per un uomo violento e, addirittura, odiato dalla sua figlia scomparsa, che secondo le indagini potrebbe essere ancora viva. Ebbene, il cantante dichiara che la donna avrebbe parlato sotto effetto della droga.

    “Penso che prima dell’intervista qui in studio Romina abbia fumato qualcosa, – ha insinuato il cantante di Cellino San Marco, che in passato aveva raccontato di aver sconfitto un tumore – perché non ha rispettato né l’uomo né il padre né i suoi figli. Non ho mai alzato la mano su di lei, mai”.

    “La droga ha distrutto il nostro matrimonio. Romina si drogava e ha iniziato alla droga nostra figlia Ylenia”, rivela il cantante, lasciando senza parole tutti i fan della coppia. Senza dubbio questa storia non finirà qui, a presto con gli ultimi dettagli su questa spinosa vicenda.

    Ad esprimersi su quanto accaduto fra Albano e Romina, ex coppia più bella del mondo, è adesso il figlio dei due Yari Carrisi che racconta la sua verità. Fu proprio Yari infatti a recarsi personalmente a New Orleans tredici anni fa per cercare la sorella scomparsa. Stando a quanto raccontato dal secondo genito della coppia, in quei giorni due giovani ragazze bionde scomparvero, Ylenia e una ragazza americana ritrovata pochi giorni dopo grazie all’intervento repentino della famiglia.

    Poca luce fu fatta allora, sempre secondo Yari, su questa vicenda. Ed è proprio questo alone di mistero che ha spinto il ragazzo, adesso musicista, a continuare a cercare la sorella scomparsa nel lontano 1994. Pare infatti che mamma Romina non sia l’unica a credere che Ylenia sia ancora viva, anche Yari la crede viva, anzi crede che sia riusciata a scappare dai suoi rapitori e che adesso viva nascosta da qualche parte e che, temendo per la sua incolumità, sia impossibilitata a mettersi in contatto con la sua famiglia.

    Pare insomma che Albano sia l’unico a credere che la figlia sia tragicamente scomparsa e che mai farà ritorno a casa.

    Yari però non si è soltanto limitato a parlare della scomparsa della sorella Ilenia, ha parlato anche delle recenti dichiarazioni che Albano e Romina hanno rilasciato alla TV spagnola. Yari ha negato quanto detto della madre affermando di non aver mai visto il padre Albano maltrattarla, ha invece confermato tutto sulla questione droga.

    Pare infatti che Romina fosse solita fare uso di marijuana. Yari ha dichiarato di aver iniziato a fumare da solo ma, ha aggiunto: “E’ capitato che mia madre mi offrisse marijuana dopo che sono diventato maggiorenne”.

    Ma le rivelazioni più scottanti sono quelle che Yari Carrisi ha rilasciato proprio ieri a Domenica 5. Il figlio di Albano e Romina ha parlato ancora di sua sorella Ylenia Carrisi ai microfoni di Federica Panicucci. Yari ha apertamente dichiarato di non aver mai creduto alla versione che voleva sua sorella suicida nel fiume Missisipi, anzi il fratello minore di Ylenia si è detto insoddisfatto delle ricerche effettuate 17 anni fa. Secondo Yari, sua sorella potrebbe essere finita in una tratta di ragazze bianche e potrebbe essere stata venduta ad un magnate o comunque ad un uomo molto potente. Pare infatti che questa pratica fosse, e sia, molto diffusa e che la polizia abbia tutti gli interessi a coprire queste persone considerate troppo potenti per poter finire nell’occhio del ciclone. Lo stesso Yari ha dichiarato di essere venuto a conoscenza di questi loschi giri in tutti questi anni di ricerca autonoma.

    Yari insomma crede che sua sorella sia ancora viva ma che non possa mettersi in contatto con loro per la sicurezza di tutti. Voi cosa ne pensate?

    Dolcetto o scherzetto?