Ambra Battilana Gutierrez confessa: Weinstein mi ha pagato per tacere

Ambra Battilana Gutierrez, splendida modella italo-filippina, rivela di essere stata molestata da Harvey Weinstein e di essere stata pagata per il suo silenzio. Finalmente ha il coraggio di denunciare quanto accaduto, e si augura che il produttore americano venga processato.

da , il

    Ambra Battilana Gutierrez confessa: Weinstein mi ha pagato per tacere

    Ambra Battilana Gutierrez ha raccontato la sua drammatica storia sugli abusi subiti da Harvey Weinstein. La modella, alcuni anni fa, è stata molestata dal produttore americano e ha cercato di farlo incriminare, ma non ha avuto successo. Pagata per rimanere in silenzio, dopo due anni finalmente trova il coraggio di parlare di quanto accaduto con Harvey Weinstein. Sui social la ragazza è stata prontamente attaccata da Vladimir Luxuria, ma ha saputo difendersi alla grande dimostrando una notevole forza d’animo.

    Ambra Battilana Gutierrez, le molestie

    Sulle pagine de La Stampa, la bella modella Ambra Battilana Gutierrez rivela di aver subito violenze sessuali da parte di Harvey Weinstein. Era il 2015 e lei, appena 22enne, fu adocchiata proprio dal produttore americano, che le fissò un incontro.

    Rimasta sola con Weistein, la ragazza fu palpeggiata al seno e riuscì per poco a non farsi infilare le mani sotto la gonna. Ambra si rivolse alla polizia, dalla quale ricevette un microfono nascosto e la richiesta di tornare da Harvey per raccogliere delle prove.

    Purtroppo, la registrazione non risultò sufficiente come prova, sebbene Weinstein rivelasse di averla palpeggiata come già in passato aveva fatto con altre ragazze. A quel punto Ambra si ritrovò nella bufera: “Ho raccontato la verità, ma non è servito a nulla. Iniziarono a uscire articoli che parlavano di me come una prostituta, professionista del ricatto, corredati dalle mie foto. In intimo, naturalmente. Sono una modella, lavoro con l’immagine, la mia era distrutta”. 

    È in questo contesto che Harvey la convinse a firmare un patto di riservatezza: 10 milioni di dollari in cambio del suo silenzio. “All’inizio rifiutai, erano soldi sporchi. Ma ero sola. Ho avuto paura. Mi misero davanti 18 pagine. Il mio inglese era pessimo, il testo molto complicato. Ho firmato”.

    Oggi la modella è felice che le molestie di Harvey stiano venendo allo scoperto e si augura che l’uomo venga incriminato al più presto: “Spero si apra presto il processo, voglio che Weinstein finisca in tribunale”.

    Le accuse di Luxuria

    ambra battilana twitter
    FOTO | Twitter

    Questa mattina, sul suo profilo Twitter, Luxuria ha provocato Ambra invitandola a devolvere presso un centro anti-violenza i soldi ottenuti dall’accordo con Weinstein. La modella, senza esitare, ha risposto di aver già contribuito in vari progetti di beneficenza, facendo anche i nomi delle associazioni coinvolte.