Amy Adams: a Hollywood bisogna saper dire di no

Amy Adams è stata ospite, assieme al marito e alla figlia, del Giffoni Film Festival. L’attrice americana ha approfittato dell’occasione per parlare della sua carriera, della sua vita privata e, soprattutto, del sessismo ancora imperante a Hollywood. E non ha lesinato qualche raccomandazione per le più giovani.

da , il

    Amy Adams: a Hollywood bisogna saper dire di no

    Amy Adams: a Hollywood bisogna saper dire di no. È con questa affermazione perentoria che Amy Adams ha provocatoriamente introdotto il discorso su uno degli argomenti che le sta più a cuore: il sessismo. Che, ahimè, anche ad Hollywood non cede il passo. L’attrice americana, ospite del Giffoni Film Festival, ha parlato a lungo di questo problema, e ha dispensato anche qualche piccolo consiglio.

    Amy Adams al Giffoni Film Festival

    Dopo qualche giorno in vacanza sulla costiera amalfitana, Amy Adams e la sua famiglia si sono spostati nel salentino, per partecipare al Giffoni Film Festival. L’attrice, in compagnia del marito Darren Le Gallo, con cui si è sposata a maggio 2015, e la figlia Aviana (7 anni), ha avuto modo di raccontarsi a lungo.

    Amy Adams e le dichiarazioni sul sessismo

    “C’è sessismo ad Hollywood? Per esempio, alle donne viene richiesto di più che agli uomini, tipo arrivare in orario? Scherzo. Anzi no, è proprio così” – con una battuta, Amy rivela uno dei problemi più grandi dell’industria cinematografica.

    Ma non solo: “Penso che non sia un problema solo di Hollywood, ma di tutti gli ambienti di lavoro”. E non è la prima che nota questa lampante differenza di trattamento tra uomini e donne. Solo qualche settimana fa Emilia Clarke, la celebre Daenerys de Il Trono di Spade, ha parlato con enfasi del sessismo.

    Amy prosegue poi con un aneddoto dal gusto dolceamaro: “Un giorno sul set a me e all’attore col quale dovevo girare venne chiesto di fare qualcosa che non ci era stato richiesto in anticipo. ‘Dì di no e basta’, mi disse. Gli risposi: ‘Per te, no è una risposta, per me è l’inizio di una conversazione’”.

    Sempre gentile e accondiscendente con tutti, la Adams ha capito di avere un atteggiamento sbagliato: “Mi piace rendere le persone felici, cercare di andare loro incontro, ma mi sono resa conto che, alla fine, diventa una trappola”.

    E allora, come cavarsela? “A mia figlia dico sempre di ricordarsi che no è una risposta” – confessa Amy. Un consiglio sicuramente molto utile per tutte le giovani donne che si affacciano sul patinato mondo di Hollywood.

    La carriera di Amy Adams

    Naturalmente, l’attrice ha parlato molto della sua carriera, sin dagli esordi. “Ho deciso di dedicarmi alla danza, alla recitazione quando al liceo mi bocciarono all’esame di chimica. Fino a quel momento avrei voluto diventare un medico ma mi sono resa conto che non ce l’avrei mai fatta”.

    La medicina ha perso una persona splendida, ma il mondo del cinema ne ha guadagnata una che sa fare sicuramente il suo mestiere. E pensare che all’inizio non credeva fosse possibile: “Pensavo che poter diventare attrice fosse un sogno, qualcosa di irrealizzabile”. Per fortuna non ha mai mollato!

    Amy Adams e Darren Le Gallo, le foto della coppia