Anna Falchi, la gaffe a Quelli che il calcio: Ricordiamoci che siamo tutti antisemiti

Durante la puntata di ieri pomeriggio di Quelli che il calcio, Anna Falchi, in collegamento dallo Stadio Olimpico di Roma per seguire in diretta Lazio-Chievo Verona, ha avuto un lapsus. La sua gaffe è diventata subito virale

da , il

    Anna Falchi, la gaffe a Quelli che il calcio: Ricordiamoci che siamo tutti antisemiti

    “Ricordiamoci che siamo tutti antisemiti“: la gaffe di Anna Falchi a Quelli che il calcio è diventata subito virale. Ieri pomeriggio, la showgirl si trovava in collegamento dallo Stadio Olimpico di Roma per seguire in diretta Lazio-Chievo Verona, quando parlando della triste vicenda degli adesivi antisemiti con Anna Frank con la maglia della Roma, ha avuto un evidente lapsus. Poche ore fa le scuse di Anna Falchi su Instagram.

    Anna Falchi su Instagram chiede scusa della gaffe

    Lo scorso 22 ottobre alcuni tifosi biancocelesti prima della sfida contro il Cagliari hanno mostrato in Curva Sud una serie di adesivi antisemiti con Anna Frank con la maglia della Roma.

    Parlando del triste episodio, nel corso della puntata di ieri pomeriggio di Quelli che il Calcio, Anna Falchi è stata protagonista di una gaffe clamorosa.

    “La cosa principale è ricordare che siamo tutti antisemiti”, ha detto la showgirl, grande tifosa della Lazio, immediatamente corretta da Luca e Paolo, conduttori del programma: “Noi non siamo antisemiti!”, hanno detto all’unisono tentando di mettere una pezza all’errore della loro inviata.

    La stessa Anna Falchi ha voluto scusarsi per il lapsus dalla sua pagina Instagram. “Ciao a tutti!!!! Ieri, a fine partita, in diretta con Quelli che il Calcio, inavvertitamente ho commesso una clamorosa gaffe.Tra cori dello stadio, collegamento audio con lo studio mi sono distratta mentre sostenevo che i tifosi colpevoli di antisemitismo venissero, giustamente sanzionati. Nella confusione sono riuscita nella gaffe di dire invece “siamo tutti antisemiti” anziché il gioco di parole che avevo in mente “siamo tutti anti-antisemiti”. Mi dicono che Luca e Paolo intuendo il mio evidente lapsus mi hanno prontamente corretta e li ringrazio!!! Mi scuso in ogni caso!”.