Asia Argento contro Morgan dopo il pignoramento della casa del cantante

Botta e risposta al vetriolo tra Asia Argento e Morgan dopo il pigoramento della casa del cantante a seguito del suo mancato mantenimento degli alimenti alla figlia Anna Lou. L'attrice romana risponde alle accuse dell'ex compagno e confessa di essere una mamma single con gravi problemi economici

da , il

    Asia Argento contro Morgan dopo il pignoramento della casa del cantante

    Asia Argento contro Morgan dopo il pignoramento della casa del cantante. Botta e risposta al vetriolo tra i due ex, che si sono frequentati dal 2000 al 2007: al centro della guerra mediatica, andata in scena sui giornali, il mancato pagamento degli alimenti alla figlia Anna Lou, 16 anni, da parte dell’ex leader dei Bluvertigo, a cui per questo motivo è stata pigorata la sua casa di Monza. Morgan aveva espresso profonda amarezza per quanto accaduto affermando di sentirsi tradito da chi diceva di amarlo: ora ecco arrivare la replica della figlia di Dario Argento.

    Asia Argento nei mesi scorsi aveva trascinato in tribunale Marco Castaldi per essere venuto meno ai doveri di genitore nei confronti della loro figlia Anna Lou, nata nel 2001. Subito dopo Natale è arrivata la sentenza del tribunale civile di Monza, che ha messo all’asta la casa del cantautore accogliendo così la richiesta di pignoramento voluta dall’attrice, che lo accusa di non pagare gli alimenti, duemila euro mensili, alla figlia dal 2011. Secondo quanto si legge nelle carte il pignoramento deciso a Monza riguarda un appartamento da 153 metri quadri e un doppio box da 15,40, per i quali è stato stabilito un minimo d’asta di 328mila euro.

    Le parole di Morgan dopo il pignoramento

    Dopo il pignoramento, Morgan ha scelto di raccontare la sua versione tramite un lungo post su Facebook dove ammette di essere in un momento di grande difficoltà economica dovuto a un contenzioso con l’Agenzia delle Entrate del quale era stato tenuto all’oscuro da chi amministrava i suoi interessi.

    Lo sfogo del musicista, che ripercorre le tappe della sua gioventù e della sua carriera, sottolineando gli sforzi che ha fatto per farsi una posizione, si conclude con un duro attacco all’ex moglie.

    Secondo Morgan l’attrice vuole “distruggerlo, togliergli tutto, massacrarlo senza pietà” ammettendo di sentirsi “tradito da chi mi disse ti amo”.

    “Ho pagato sempre”, continua l’ex coach di Amici, “e i bonifici per gli alimenti sempre in automatico, come prima operazione. Per anni ho pagato somme esorbitanti, intere rette annuali per scuole private di lusso, che costano più della Bocconi, ma non c’è problema, per la bambina questo e altro, figuriamoci. Per una bambina fantastica, che non ha colpa, semmai la fortuna di essere figlia di un musicista realizzato e di una attrice con un albero genealogico talmente grande che non ci sta neanche nei parchi delle sue ville in Toscana o nei giardini pensili delle sue terrazze romane”.

    “Ma il problema non è mica Asia”, aggiunge, “Sono certo che lei non c’entra nulla con questa faccenda, figuriamoci! Ma secondo voi, che interesse avrebbe nei confronti della mia umile dimora monzese, lei che vive tra Parigi e Los Angeles in case meravigliose, e che lavora con i più grandi registi del mondo? Mica ha bisogno di me per farsi mantenere! Quei tremila euro con cui certe famiglie avrebbero tirato su dodici figli, per lei sono una bazzecola, ci paghi giusto un giorno d’albergo a New York, viaggio escluso. Ma scherziamo? No?! Però appena ho sgarrato una mezza volta, e non per mia volontà, come ho spiegato ampiamente prima, allora ecco che subito arriva la notifica, il pignoramento, la chiamata a rispondere della condotta deplorevole, e per non parlare delle diffamazioni, le sputtanate a mezzo stampa”.

    La replica di Asia Argento

    E così, a stretto giro, arriva la replica dura dell’attrice che con una lettera a La Stampa spiega le sue ragioni: “Morgan ha ignorato le sue responsabilità legali e morali, vergognosamente, trascurando completamente le cure della propria figlia, lasciando tale responsabilità interamente a una madre single in difficoltà finanziarie”.

    “Lui continua pervicacemente ad ignorare le proprie responsabilità morali, prima che legali, di padre trascurando del tutto la cura di nostra figlia che oggi ha 16 anni e le cui esigenze, praticamente da sempre, ricadono soltanto su di me. Morgan conosce bene, oltretutto, le mie difficoltà lavorative, sa che io non lavoro da circa un anno e non ho mezzi sufficienti per provvedere a tutte le esigenze di nostra figlia”, ha continuato l’attrice, una delle prime a denunciare Harvey Weinstein.

    Infine la Argento risponde anche sulle difficoltà economiche rivelate da Morgan dopo il pignoramento: “Ove effettivamente esistenti tali difficoltà, Morgan ben avrebbe potuto rivolgersi al Tribunale per ottenere la modifica o la riduzione del mantenimento invece di girare le spalle alla figlia ed ignorare il provvedimento giudiziario”.

    Morgan e Asia Argento, storia e foto