Belen Rodriguez al Maurizio Costanzo Show: Denunciare non serve, il mio video hard ancora in Rete

Dopo aver difeso Corona 'ancora in carcere al contrario degli assassini', Belen Rodriguez ospite al Maurizio Costanzo Show si scaglia contro il ministro della Giustizia Andrea Orlando in merito alla persistenza sul web del suo video a luci rosse a sei anni dalla denuncia alla polizia postale

da , il

    Belen Rodriguez al Maurizio Costanzo Show: Denunciare non serve, il mio video hard ancora in Rete

    “Denunciare non serve, il mio video hard è ancora in Rete”: sono dure le parole di Belen Rodriguez al Maurizio Costanzo Show, che si scaglia apertamente contro il ministro della Giustizia Andrea Orlando in merito alla persistenza sul web del video a luci rosse della soubrette postato dal suo ex fidanzato ormai sei anni fa. Belen Rodriguez in trasmissione con i fratelli Jeremias e Cecilia si è mostrata molto dura e intransigente nei confronti del lavoro della polizia postale.

    Belen Rodriguez contro Andrea Orlando al Maurizio Costanzo Show

    Settimana scorsa Belen Rodriguez è stata ospite al Maurizio Costanzo Show dove ha mostrato le sue doti canore intonando Besame Mucho con Renzo Arbore, oltre a parlare della presunta fine della storia d’amore con Andrea Iannone.

    Dopo una settimana ne sono cambiate di cose: l’argentina è stata paparazzata mano nella mano col centauro smentendo così le voci di una rottura e il suo mood al MCS è totalmente diverso.

    E’ una Belen agguerrita quella che al Maurizio Costanzo Show attacca il ministro della Giustizia Andrea Orlando a causa della persistenza sul web del suo video osè a sei anni dalla sua condivisione in rete.

    Mi sono rivolta alla polizia postale, ma il mio video è ancora in rete nonostante sia uscito circa sei anni fa, il problema è che noi ci possiamo rivolgere alla polizia postale ma poi non c’è assolutamente nessun risultato”, ha sentenziato l’argentina.

    Il Guardasigilli ha risposto dicendo che ha introdotto una norma apposita a tutela delle vittime del web, specificando però che la legge non è retroattiva: “Se tu registri clandestinamente e utilizzi impropriamente il materiale sei punito fino a quattro anni, sei anni fa la norma non c’era”.

    Una risposta che non ha convinto l’ex di Fabrizio Corona: “Io ormai sono un personaggio famoso e me ne frega una cippa, ma ci sono altre ragazze che non vogliono avere a che fare con l’esposizione mediatica e si trovano in queste situazioni e poi i risultati sono questi, penso si debba fare qualcosa”.

    Belen difende Fabrizio Corona

    Poco prima lo scontro con Orlando Belen aveva preso le difese dell’ex compagno Fabrizio Corona: “Ci sono assassini che dopo due anni sono liberi: com’è possibile che Corona sia ancora in carcere?“, ha detto la soubretta ancora molto legata all’ex fidanzato.

    Belen Rodríguez: le foto più belle della showgirl