Caso Weinstein, Dario Argento difende la figlia Asia: Accuse surreali

Asia Argento è stata una delle prime attrici a trovare il coraggio di raccontare pubblicamente le violenze subite da Harvey Weinstein. Nonostante questo però è stata fortemente attaccata per la natura della sua relazione con il produttore americano. Il padre Dario Argento prende le difese della figlia e condanna il sistema

da , il

    Caso Weinstein, Dario Argento difende la figlia Asia: Accuse surreali

    “Accuse surreali”: ecco come definisce Dario Argento gli attacchi alla figlia Asia a causa del caso Weinstein. Asia Argento è stata una delle prime attrici a trovare il coraggio di raccontare pubblicamente le violenze subite da Harvey Weinstein, il produttore hollywoodiano ora in rehab per guarire dalla sua “dipendenza da sesso”, che nel corso degli ultimi 30 anni avrebbe abusato di più di 35 donne dello spettacolo. Ecco le parole del padre Dario in difesa della figlia.

    Dario Argento parla del coraggio della figlia Asia

    Sono tanti i personaggi famosi che hanno voluto dire la propria sul caso Weinstein, tra cui Riccardo Scamarcio e Selvaggia Lucarelli e Vladimir Luxuria, che hanno apertamente attaccato Asia Argento per aver aspettato 20 anni a denunciare e per aver accettato di lavorare con il 65enne anche dopo la violenza.

    A questo punto, Dario Argento ha sentito la necessità di prendere la parola e difendere pubblicamente la figlia.

    “Ho davvero poca voglia di parlare… L’ho promesso ad Asia: non intendo espormi. Voglio difendere mia figlia in tutti i modi e devo rispettare i suoi desideri in questo momento: lei ha intenzione di combattere da sola. E ce la farà”, ha raccontato il regista al Corriere della Sera.

    Dario Argento sulle violenze a Asia: Non ne sapevo niente

    Il maestro dell’horror ammette di essere stato all’oscuro delle violenze subite dalla figlia e di averle scoperte come tutti noi solo nei giorni scorsi.

    Non ne sapevo niente, Asia non mi disse nulla al tempo. Non potevo immaginare“, ha ammesso il 77enne. “Sono venuto a conoscenza di tutto solo in questi ultimi giorni mentre ero ad Assisi per lavoro. Stavo curando la Salomè nella Basilica di San Francesco. Ero immerso nella bellezza, avevo davanti il ciclo di affreschi di Giotto in un’atmosfera di santità. E poi, aprendo i giornali, ho scoperto un mondo di pura volgarità. Un vero incubo”.

    Dario Argento svela: il sistema è marcio

    “Le parole coraggiose di Asia stanno scoperchiando finalmente il vaso di Pandora su un sistema marcio. Eppure ora se la prendono tutti con lei, come se fosse lei ad aver sbagliato. La denigrano per non aver rivelato prima. Lo trovo davvero surreale e così maledettamente ingiusto”, ha poi svelato facendo riferimento anche alle accuse dell’attrice a un regista e attore italiano.

    Dario Argento contro chi attacca Asia: È un’altra violenza che si aggiunge a violenza

    “Troppo tempo? Anche Angelina Jolie, Gwyneth Paltrow e tante altri grandi attrici di Hollywood stanno parlando solamente adesso. Invece di elogiarne il coraggio, come avviene all’estero, qui in Italia sono tutti contro Asia. Per me queste accuse sono incomprensibili e più ci penso più non so come sia possibile arrivare a questo punto. È un’altra violenza che si aggiunge a violenza“, ha specificato il regista denunciando l’astio rivolto alla figlia dopo la sua denuncia pubblica.

    Dario Argento: Non tutto il mondo del cinema è così

    Penso che non tutto il mondo del cinema è così. Non è vero che così fan tutti: così fanno solo gli sporcaccioni. Questi comportamenti sono indifendibili e imbarazzanti. Ma per fortuna sono in tanti ad agire in maniera rispettosa delle donne“, ha spiegato prima di ammettere di non essere in contatto con la figlia “da qualche tempo”.

    “Lei vuole combattere questa battaglia da sola. Mi ha chiesto di rimanerne fuori. È molto determinata. E io la rispetto”, ha chiosato il regista.

    Asia Argento, le foto dell'attrice