Cino Tortorella è morto, addio a mago Zurlì

da , il

    Cino Tortorella è morto, addio a mago Zurlì

    È morto oggi a Milano Cino Tortorella, l’ex mago Zurlì dello Zecchino d’oro che a giugno avrebbe compiuto 90 anni. Autore e regista, era anche appassionato ed esperto di enogastronomia, come riportano le testate di settore. E’ stato lo stesso Cino a progettare e concepire il suo più grande successo: lo Zecchino d’oro, manifestazione canora per bambini che ha condotto dalla prima edizione nel 1959 alla 51esima nel 2008, conquistando nel 2002 il Guinness dei Primati per aver presentato lo stesso show televisivo più a lungo di chiunque altro al mondo.

    Nato a Ventimiglia il 27 giugno del 1927, Felice, dopo aver abbandonato gli studi di Giurisprudenza si dedica a tempo pieno alla sua più grande passione: il teatro. Partecipa alla selezione per la Scuola d’Arte Drammatica del Piccolo Teatro di Milano fondato da Giorgio Strehler, e viene scelto tra i 15 vincitori. Nel 1956 promuove la messa in scena della pièce teatrale per ragazzi “Zurlì, mago Lipperlì”, da cui viene tratta la sceneggiatura di “Zurlì, mago del giovedì”, in onda nel 1957. Nel 1959 va in onda per la prima volta “Lo Zecchino d’Oro”, da lui stesso progettato e concepito. E a Tortorella il compito di condurre la trasmissione, dalla prima edizione alle 51esima nel 2008, fino al 1972 vestendo i panni del Mago Zurlì.

    Dolcetto o scherzetto?