Dopo lo scontro tra Albano e Romina Power, la parola a Yari Carrisi: “Ylenia è viva”

da , il

    yari carrisi

    Ylenia Carrisi è viva. Ne è convinto anche Yari, il figlio di Romina Power e Albano, il secondogenito della coppia, che in queste ultime settimane ha assistito alle scioccanti recriminazioni da parte dei suoi genitori, che hanno scelto un canale della Tv spagnola per lavare i panni sporchi della loro famiglia. Ma cosa ne penserà Yari delle dichiarazioni rilasciate dai suoi celebri genitori? E soprattutto, come mai Yari pensa che la sorella Ylenia potrebbe essere in realtà ancora viva?

    In una recente intervista rilasciata al settimanale “Vanity Fair“, Yari Carrisi ha spiegato che quando la sorella Ylenia sparì, era scomparsa anche un’altra ragazza.

    “La seconda – racconta Yari – fu ritrovata perché la famiglia era sul posto e fecero le ricerche subito. Noi arrivammo una settimana dopo e ci riferirono la testimonianza del guardiano dell’acquario di New Orleans che diceva di aver visto una giovane bionda buttarsi nel fiume Mississippi”. La testimonianza del guardiano non ha mai convinto il fratello di Ylenia, che dal canto suo spera che la ragazza possa essere ancora viva.

    Detto questo, Yari esprime anche il suo parere in merito alle pesanti accuse che i suoi celebri genitori si sono scambiati in diretta televisiva, e in particolare parla dell’accusa lanciata da Albano, che senza peli sulla lingua ha parlato della tossicodipendenza della sua ex moglie, e di come questa avrebbe iniziato Ylenia alle sostanze stupefacenti.

    “Papà è completamente contrario a qualsiasi tipo di droghe, – ha spiegato il giovane musicista – anche leggere. Mamma era più tollerante, ma siamo sempre stati noi a decidere per noi stessi”.

    Dolcetto o scherzetto?