Dustin Hoffman accusato di molestie, lui ammette e si scusa

La scrittrice Anna Graham Hunter ha accusato Dustin Hoffman di averla molestata nel 1985 quando lei era una stagista e aveva solo 17 anni. L'attore due volte premio Oscar si è scusato pubblicamente ma ha dovuto subito fronteggiare una seconda denuncia da parte della sceneggiatrice Wendy Riss Gatsiounis

da , il

    Dustin Hoffman accusato di molestie, lui ammette e si scusa

    Dustin Hoffman accusato di molestie, lui ammette e si scusa pubblicamente. Non solo Harvey Weinstein: sono sempre di più i personaggi di Hollywood travolti dallo scandalo e accusati di aver abusato della loro posizione e aver avuto comportamenti discutibili nei confronti di donne e uomini dello spettacolo. Anche Dustin Hoffman si trova a dover rispondere a due accuse di molestie sessuali.

    Tutto è iniziato con lo scandalo Harvey Weinstein: poi sono arrivate le denunce contro il regista James Toback, le accuse di abusi nei confronti di Kevin Spacey e i terribili racconti di sei attrici e modelle che puntano il dito contro il produttore e regista Brett Ratner.

    Dustin Hoffman accusato da una stagista 17enne per una violenza del 1985

    Anche Dustin Hoffman è sotto l’occhio del ciclone, dopo essere stato accusato da Anna Graham Hunter di molestie sessuali risalenti al 1985 quando la donna aveva solo 17 anni ed era una stagista sul set di “Morte di un commesso viaggiatore”.

    “Mi ha chiesto che gli facessi un massaggio ai piedi nel mio primo giorno di lavoro, e io l’ho fatto. Flirtava apertamente, mi toccava il sedere, parlava di sesso di fronte a me”, ha raccontato la Hunter, ora scrittrice affermata, a Hollywood Reporter.

    “Una mattina sono andata nel suo camerino a prendere l’ordinazione per la colazione: mi ha guardato con un ghigno, senza rispondere. Poi ha detto: “Vorrei un uovo ben sodo e un clitoride alla coque”. Il suo staff è scoppiato a ridere, io sono andata via senza parole. Sono andata in bagno e ho pianto”, ha continuato la donna, rimasta in silenzio per 32 anni.

    “Era un predatore, io ero una bambina e la sua è stata una molestia sessuale”, ha aggiunto la Hunter. “Mi ha toccato il sedere quattro volte. Io l’ho colpito e gli ho detto che era un maiale”.

    Dustin Hoffman si scusa pubblicamente con Anna Graham Hunter

    In una dichiarazione, Hoffman ha risposto alla denuncia della Hunter, ammettendo le sue colpe e scusandosi del brutto episodio.

    Ho il massimo rispetto delle donne e mi dispiace terribilmente che qualsiasi cosa io possa aver fatto possa averla messa in una situazione spiacevole. Mi dispiace. Non riflette ciò che sono“, ha detto il due volte premio Oscar.

    Dustin Hoffman accusato dalla sceneggiatrice e produttrice tv Wendy Riss Gatsiounis

    Anche una seconda donna attribuisce a Dustin Hoffman un comportamento improprio: la sceneggiatrice e produttrice tv, Wendy Riss Gatsiounis, che ha rivelato a Variety di essere stata molestata dall’attore nel 1991 quando lei era una giovane autrice di teatro

    La star l’avrebbe molestata durante gli incontri per il possibile adattamento cinematografico della sua commedia “A darker purpose”.

    Hoffman, che aveva quasi 30 anni più di lei, le chiese: “Wendy, ha mai avuto un incontro intimo con un uomo di oltre 40 anni?”. “Non lo dimenticherò mai”, ha raccontato la scrittrice: “Fece un passo indietro, aprì le braccia e aggiunse: ‘Sarebbe un nuovo e intero corpo da esplorare’”. E dopo aver rifiutato un appuntamento con Hoffman la sua sceneggiatura venne improvvisamente rifiutata.

    Hoffman, attraverso un portavoce, ha detto di non ricordare l’incontro con la donna e le azioni o i comportamenti da lei descritti.