Elisabetta Canalis tra i lupi: le foto su Instagram

Elisabetta Canalis è stata ospite dell'Animal Rescue Centre di Lockwood e si è lasciata coccolare dai lupi, protagonisti del documentario 'The War in Between' di Riccardo Ferraris. 'Insieme a loro è tornata bambina, era la prima a entrare e l’ultima a uscire', ha dichiarato il regista

da , il

    Elisabetta Canalis tra i lupi: le foto su Instagram

    Elisabetta Canalis tra i lupi: le foto su Instagram che mostrano il coraggio della ex velina. La showgirl sarda è ormai da diversi anni in pianta stabile nella metropoli californiana e si gode tutte le bellezze e le peculiarità della sua città d’adozione. Elisabetta Canalis è stata ospite dell’Animal Rescue Centre di Lockwood e si è lasciata coccolare dai lupi del centro di recupero, protagonisti del documentario “The War in Between” di Riccardo Ferraris.

    Elisabetta Canalis tra i lupi all’Animal Rescue Centre di Lockwood

    Love at first sight. Amore a prima vista . #lupi #wolves #larkanimalcenter

    A post shared by Elisabetta Canalis (@littlecrumb_) on

    Tra le diverse foto che Elisabetta Canalis posta sui social, una ha inevitabilmente attirato l’attenzione dei suoi fan: nell’immagine in questione la ex di George Clooney accarezza il morbido pelo di un lupo e non ne sembra minimamente intimorita.

    L’ex velina ha visitato lo scorso settembre l’Animal Rescue Centre di Lockwood dove vengono accuditi i lupi salvati da situazioni di particolare difficoltà. Con lei, Riccardo Ferraris, regista del documentario “The War in Between” dedicato proprio al centro di recupero a nord di Los Angeles.

    Insieme a loro è tornata bambina, era la prima a entrare e l’ultima a uscire. Non è affatto semplice rapportarsi con questi animali perché a differenza di quanto si potrebbe immaginare non hanno nulla del cane, e soprattutto sono molto grandi, completamente sproporzionati rispetto alla figura umana”, ha dichiarato Ferraris a Vanity Fair in merito al coinvolgimento della mamma di Skyler Eva nell’interessante progetto.

    Come è nato l’Animal Rescue Centre di Lockwood

    Come raccontato dal regista, il LARC è nato da un’idea di Matt Simmons, un marine tornato profondamente provato dalla Guerra del Golfo, e della moglie psicologa.

    Nel centro, i veterani affetti da PTSD (Disturbo post traumatico da stress, diagnosticato al 30% degli ex soldati statunitensi a partire dall’11 settembre) e i lupi, abbandonati o sfruttati in cattività, possano aiutarsi a vicenda.

    Il veterano accudisce il lupo e capisce che c’è speranza anche per lui. Uomo e animale si riconoscono, anche se il feeling non è immediato e soprattutto è il lupo a scegliere il suo uomo, non il contrario”, dichiara Ferraris spiegando l’anima del progetto.

    Elisabetta Canalis e Brian Perri, le foto della coppia

    Dolcetto o scherzetto?