George Clooney svela: Senza i gemelli non vivo più

Da quando è diventato papà a inizio giugno, George Clooney è un uomo diverso. Il divo di Hollywood in un'intervista al settimanale Oggi ribadisce ancora una volta il grande amore che prova per i gemelli Ella e Alexander e per la moglie Amal Alamuddin, sua anima gemella e mamma straordinaria

da , il

    George Clooney svela: Senza i gemelli non vivo più

    “Senza i gemelli non vivo più”: George Clooney ancora una volta ribadisce l’amore che prova per i due figli Ella e Alexander nati a inizio giugno. Il divo americano ha raccontato in un’intervista al settimanale Oggi la sua nuova vita da papà, non dimenticando di elogiare la bellissima moglie Amal Alamuddin definita una “mamma straordinaria”. George Clooney non potrebbe essere più felice.

    George Clooney parla dei gemelli: Non riesco a stare lontano da loro

    L’abbiamo visto stanco e provato dalle notti insonni, ma nonostante i sacrifici la vita da papà di George Clooney sembra regalargli una gioia immensa, come è giusto che sia.

    “Sto scoprendo che avere due gemelli è come avere ben più di due figli. E poi sono diversissimi. Ella è tutta occhi e ti guarda in maniera intensa ma delicata. Lui non fa altro che mangiare, dormire, ridere e fare versetti come “Uh, uh”. È bellissimo stare con loro. Mi fanno divertire un mondo”, ha dichiarato l’attore 56enne al settimanale Oggi in edicola domani.

    Parole di stima e amore incondizionato anche per la moglie Amal, che a tre mesi dal parto è tornata al lavoro.

    “Amal è una mamma straordinaria. Nei primi mesi dormiva due ore per volta, a intervalli, sempre pronta ad allattarli. È bellissimo vederla in questa sua nuova veste… Quando sono lontano da loro, non vedo l’ora di tornare a casa al più presto“.

    George Clooney e l’amore per Amal: Tira fuori il meglio di me

    Ho sposato una donna che tira fuori il meglio di me“, ha poi voluto sottolineare l’attore e regista, che con la moglie ha illuminato il red carpet dello scorso Festival del cinema di Venezia.

    “E mi ha regalato questi due marmocchi che mi rendono responsabile come non lo ero mai stato. Ella e Alexander sono nati in una posizione di privilegio. So benissimo che non sarà facile allevarli sotto questa bolla di celebrità. Dovremo far capire loro che tante persone al mondo non sono fortunate come la nostra famiglia”, ha continuato l’ex di Elisabetta Canalis.

    George Clooney e la felicità raggiunta a 56 anni

    La paternità è arrivata con la maturità e Clooney non potrebbe essere più felice per come è la sua vita ora che ha 56 anni.

    “Non potrei essere più innamorato e più felice, con la famiglia che ho. Ho 56 anni, una certa età, e non avrei mai immaginato che mi sarebbe accaduto. È come la ciliegina sulla torta. Prima pensavo che tutta la mia vita ruotasse intorno alla carriera. Poi è arrivata Amal, e il nostro amore incredibile. Infine, questi due meravigliosi bambini che mi fanno ridere tutto il giorno”, ha confessato professando ancora una volta come la sua vita sia cambiata dopo l’incontro con l’avvocatessa di origini libanesi.

    George Clooney e la ricetta della felicità: L’ho imparata dagli italiani

    George Clooney ha un feeling particolare con l’Italia, tanto che ha scelto di trascorrere la prima estate da papà proprio a Villa Oleandra, la sua dimora di lusso sul Lago di Como.

    E proprio nel Belpaese, il divo, ha trovato la “ricetta della felicità”. “L’ho capito comprando la casa sul lago di Como. All’inizio pensavo a un investimento. Poi, quando ho visto gli operai che ci lavoravano, cantando e bevendo buon vino, mi sono reso conto che stavano meglio di me. Per 25 anni ho mangiato in piedi e di corsa. Loro si prendevano il tempo della pausa a pranzo e tornavano a casa pensando alla cena”, ha chiosato il neo papà ricordando però anche l’esempio di un allenatore di basket, Jim Valvano che “stava per morire di tumore, ma ripeteva che nella vita devi fare il possibile per ridere ogni giorno”.

    George Clooney e Amal Alamuddin al Festival di Venezia 2017