GF Vip 2: la produzione interviene su Cecilia e Ignazio Moser

Continua ancora a far parlare la tanto discussa scena dell’armadio che ha coinvolto Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser, due dei concorrenti del Grande Fratello Vip 2. Secondo molti tra il pubblico, il video mostrato in diretta durante la scorsa puntata sarebbe falso: ecco la risposta della produzione.

da , il

    GF Vip 2: la produzione interviene su Cecilia e Ignazio Moser

    GF Vip 2: la produzione interviene su Cecilia e Ignazio Moser. Poiché non si arrestano le chiacchiere sulla famigerata scena dell’armadio, la redazione del Grande Fratello Vip 2 è costretta a tornare sul punto per chiarire bene che cosa è accaduto. Ovviamente nella speranza di mettere a tacere le numerose critiche che coinvolgono non solo Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser, protagonisti della scenetta piccante, ma anche la stessa produzione del reality show di Canale 5.

    GF Vip 2, la verità sulla scena dell’armadio

    Non è bastato l’intervento di Ilary Blasi in diretta tv, durante l’ultima puntata del Grande Fratello Vip 2. La conduttrice ha mostrato la parte finale del video che, la settimana scorsa, ha suscitato tanto scalpore sui social. Si vede Ignazio spostarsi di lato e Cecilia, seduta all’interno dell’armadio, seguirlo prendendogli la mano.

    I due stavano solo chiacchierando lontani da occhi e orecchie indiscreti. Ma il pubblico non è soddisfatto: molti parlano di manipolazione, pur di non credere che la verità sia così semplice. Per cercare di fare chiarezza, sul sito Tgcom24 è intervenuto Omar Bouriki, uno degli autori del GF Vip 2.

    “Qualcuno ha persino parlato di scena rigirata ad hoc, cosa impossibile. Dalle immagini si capisce facilmente cosa c’è stato e soprattutto cosa non c’è stato. Ignazio e Cecilia sono nel mirino da un po’ di tempo sotto questo versante. Colpa anche loro che sono stati un po’ eccessivi in qualche effusione, ma d’altro canto sono due giovani trascinati dalla passione.

    Ma noi non entriamo nel merito delle cose che accadono. Chi conosce come funziona la trasmissione sa che non costruiamo nulla né, tanto meno, ricostruiamo. Con l’arrivo dei social siamo ormai arrivati in alcuni casi a una analisi più precisa di quella del Var nel calcio.

    Addirittura qualcuno ha fatto un confronto tra i colori della maglietta di Ignazio per sostenere la tesi della scena rigirata. Purtroppo per una piccola parte del pubblico la morbosità su certi argomenti si mescola a un pizzico di malizia” – con queste parole la produzione mette la parola fine all’argomento più bollente dell’ultima settimana.

    Grande Fratello Vip 2017, le foto dei concorrenti