Harvey Weinstein: chi è e chi sono le donne che lo hanno accusato

Harvey Weinstein, almeno qui in Italia, fino al 5 ottobre 2017 era praticamente sconosciuto ai più. Ora il suo nome è sulla bocca di tutti per un motivo a dir poco spiacevole. Ma chi è il magnate 65enne considerato uno dei produttori più influenti di Hollywood accusato di violenza sessuale da più di 35 donne dello spettacolo?

da , il

    Harvey Weinstein: chi è e chi sono le donne che lo hanno accusato

    Chi è Harvey Weinstein? Chi sono le donne che lo hanno accusato? Queste le domande che continuano a ronzare nella mente di tutti dopo l’affiorare dello scandalo che ha fatto tremare tutta Hollywood. Il magnate 65enne, almeno qui in Italia, prima del 5 ottobre 2017 era sconosciuto ai più. Ora il nome Harvey Weinstein è sulla bocca di tutti e per un motivo a dir poco spiacevole.

    Chi è Harvey Weinstein

    Arrivals   73rd Golden Globe Awards
    FOTO | Ansa

    Nato a New York il 19 marzo 1952, da una famiglia ebraica, Weinstein era considerato uno dei produttori cinematografici più potenti ed influenti di Hollywood. Basti pensare che i suoi film hanno ottenuto oltre trecento nomination agli Oscar, vincendone settanta.

    Nel 1979 ha fondato con il fratello Robert la società di distribuzione Miramax Films: durante quegli anni arrivano i primi successi. Nel 1999, ha vinto l’Oscar al miglior film per “Shakespeare in Love”, oltre a ricevere la nomination per “Gangs of New York” nel 2003.

    Nel 2005 assieme al fratello ha lasciato la Miramax per fondare la società di produzione The Weinstein Company, dove ha prodotto numerosi film di successo, come “The Artist”, “Django Unchained” di Tarantino, “Il lato positivo” con Jennifer Lawrence e Bradley Cooper e “Big Eyes” di Tim Burton.

    Harvey Weinstein accusato di violenza: l’inchiesta del New York Times

    Tutto inizia il 5 ottobre 2017, quando il New York Times mette nero su bianco quello che si vociferava da anni. Il noto produttore americano Harvey Weinstein viene accusato di aver molestato negli ultimi 30 anni diverse donne: ex o attuali dipendenti, modelle e attrici.

    “Il modo in cui mi sono comportato in passato con le mie colleghe ha provocato molto dolore e me ne scuso sinceramente. Sto cercando di migliorare, ma c’è ancora molta strada da fare”, ha poi dichiarato il produttore, ammettendo di fatto le sue colpe.

    Tra le prime a denunciarlo, le attrici Rose McGowan e Ashley Judd, invitata 20 anni fa da Weinstein in un hotel di Beverly Hills per “una colazione di lavoro”. Harvey invece la fece salire nella sua stanza, dove si presentò in accappatoio e le chiese di guardarlo mentre faceva la doccia.

    Le accuse di Asia Argento

    Anche Asia Argento tra le vittime di Weinstein, come svelato dal New Yorker e confermato poi dalla stessa attrice all’Ansa e a più riprese sui social.

    “In una serie di lunghe ed emozionanti interviste – si leggeva sull’autorevole testata – l’Argento mi ha detto che Weinstein l’ha aggredita nel periodo in cui hanno lavorato insieme“. All’epoca, Asia aveva 21 anni ed era stata invitata a un party della Miramax all’hotel di Cap-Eden-Roc, in Costa Azzurra, ma arrivata sul luogo stabilito trovò invece Weinstein da solo in una stanza con indosso un accappatoio che le chiese di fargli un massaggio.

    “Se fossi stata una donna forte gli avrei dato un calcio nelle palle e sarei scappata. Ma non l’ho fatto. E’ stato un trauma orribile”, riporta il New Yorker.

    “So che ha distrutto molte persone prima. Questo è il motivo per cui questa storia, nel mio caso sono 20 anni, alcune sono precendenti, non è mai venuta fuori”, ha spiegato la ex di Morgan.

    Dopo aver raccontato la violenza subita, Asia Argento è stata duramente attaccata, in primis da Selvaggia Lucarelli e Vladimir Luxuria per aver aspettato 20 anni prima di denunciare e per aver lavorato con Weinstein anche dopo gli abusi.

    Le denunce di violenza: chi sono le attrici che lo accusano

    Weinstein: accuse anche da Lea Seydoux e Cara Delevingne
    FOTO | Ansa

    Continua a salire il numero di attrici e modelle che hanno accusato apertamente Harvey Weinstein di violenza. Oltre a Gwyneth Paltrow e Angelina Jolie, si è fatta avanti anche Cara Delevingne, seguita a ruota da Lea Seydoux, Mira Sorvino, Rossana Arquette, Kate Beckinsale e la britannica Sophie Dix, solo per citarne alcune.

    Nel 2005, Courtney Love aveva avvisato le sue colleghe, ma le sue parole sono state prese alla leggera. “Un consiglio alle giovani attrici? Non andate a un party di Weinstein”, aveva detto la ex di Kurt Cobain.

    Harvey Weinstein: il divorzio dalla moglie

    Harvey Weinstein expelled from Oscars Academy
    FOTO | Ansa

    “Ho il cuore a pezzi per tutte queste donne che hanno sofferto terribili pene a causa delle sue azioni imperdonabili”. Con queste parole Georgina Chapman ha annunciato alla rivista di People il divorzio da Harvey Weinstein. “Ho deciso di lasciare mio marito. I miei figli ora hanno la priorità e chiedo ai media un po’ di privacy in questo momento” ha aggiunto la 41enne, sposata con Weinstein dal 2007 e madre dei suoi due figli, India Pearl di 7 anni e Dashiell Max Robert di 4.

    In una nota rilasciata dal suo portavoce, Weinstein ha appoggiato la decisione della moglie. ”Nell’ultima settimana la mia famiglia ha sofferto molto e me ne assumo la responsabilità’, ha affermato il co-fondatore di Miramax. ”Ho discusso con mia moglie quello che era meglio per la nostra famiglia. Abbiamo parlato della possibilità di una separazione e l’ho incoraggiata a fare quello che si sentiva”.

    Il destino della griffe Marchesa

    2017 Metropolitan Museum of Art Costume Institute Benefit    Red Carpet
    FOTO | Ansa

    Il “caso Weinstein” potrebbe avere una ricaduta sul mondo della moda, in particolare sulla griffe fondata dalla moglie Georgina Chapman, Marchesa, che rischia di essere “boicottata” dalle più grandi star di Hollywood. Le attrici non vorranno più sfoggiare abiti del marchio sui red carpet più prestigiosi?

    C’è anche chi pensa che il successo della casa di moda, scelta da molte celebs, sia stato legato indissolubilmente a Weinstein, che avrebbe “costretto” le attrici della sua compagnia a indossare le mise realizzate dalla moglie.

    Weinstein vola in rehab in Europa

    Per fuggire al clamore mediatico, Harvy Weinstein è volato in Europa per “guarire” e ripulire la sua immagine.

    Secondo il sito di gossip, Tmz, il 65enne sarebbe ‘fuggito’ su un jet privato alla volta del Vecchio Continente per entrare in un centro di riabilitazione per curare la sua dipendenza dal sesso.

    Weinstein espulso dall’Academy

    La Academy of motion, pictures, arts and sciences, l’organizzazione che assegna gli Oscar a Hollywood, ha annunciato l’espulsione di Weinstein, come richiesto a gran voce da tantissime star di Hollywood.

    “Non vogliamo solo separarci da qualcuno che non merita il rispetto dei suoi colleghi, ma anche inviare un messaggio: l’era della deliberata ignoranza e della vergognosa complicità in un comportamento sessuale predatorio e di molestie sul lavoro nella nostra industria è finito”.