Harvey Weinstein lasciato dalla moglie, va in rehab in Europa

Mentre si allunga sempre di più la lista delle attrici e modelle che accusano di abusi e violenza sessuale Harvey Weinstein, e la moglie annuncia con un comunicato ufficiale il divorzio, il produttore 65enne sarebbe già arrivato in Europa con l'intenzione di guarire dalla sua 'dipendenza da sesso'

da , il

    Harvey Weinstein lasciato dalla moglie, va in rehab in Europa

    Harvey Weinstein lasciato dalla moglie, va in rehab in Europa. Non ha intenzione di arrestarsi il terremoto che ha scosso tutta Hollywood, in seguito alla denuncia da parte di alcune attrici ed assistenti nei confronti di Harvey Weinstein, il produttore 65enne accusato di abusi e violenze sessuali. La moglie Georgina Chapmann a seguito dello scandalo ha chiesto il divorzio affidando a People le -chiarissime- motivazioni, mentre l’accusato ha deciso di esiliare in Europa per guarire dalla sua dipendenza da sesso.

    Lea Seydoux denuncia Harvey Weinstein: Tutti sapevano

    Si allunga sempre di più la lista delle attrici che accusano Weinstein di abusi. Oltre a Asia Argento, Angelina Jolie e Gwyneth Paltrow, anche Cara Delevingne ha trovato il coraggio di raccontare le esplicite avances del pezzo grosso del cinema americano.

    Anche Lea Seydoux ha deciso di seguire l’esempio delle sue colleghe e parlare del tentativo di violenza subito da Weinstein.

    Stavamo parlando e all’improvviso mi saltò addosso sul divano“, ha raccontato in esclusiva l’attrice francese al Guardian, rievocando il periodo della produzione del film ‘Spectre’. “Mi sono dovuta difendere. Era grosso e grasso cosi sono stata costretta ad usare tuta la mia forza per fermarlo. Alla fine ho lasciato la sua stanza disgustata”.

    Tutti sapevano chi era Harvey e nessuno ha fatto nulla… per decenni“, ha detto poi Lea, denunciando il fatto che lo scandalo sia scoppiato solo ora. Per lo stesso motivo, Selvaggia Lucarelli e Vladimir Luxuria hanno attaccato pubblicamente Asia Argento, colpevole di aver denunciato la violenza a distanza di 20 anni.

    Lindsay Lohan difende Weinstein

    Tra le tante accuse, anche qualche messaggio di sostegno per il produttore, uno dei pezzi grossi dell’industria cinematografica a stelle e strisce.

    Lindsay Lohan, per esempio, ha difeso il produttore in due post, poi cancellati dal suo profilo Instagram: “Sto male per Harvey Weinstein, non credo che sia giusto ciò che gli sta accadendo – ha detto l’attrice in un video, prima di precisare di non aver mai subito molestie da Weinstein, nonostante i due abbiano lavorato insieme in numerosi film.

    Harvey Weinstein: il divorzio dalla moglie

    “Ho il cuore a pezzi per tutte queste donne che hanno sofferto terribili pene a causa delle sue azioni imperdonabili”. Con queste parole Georgina Chapman ha annunciato alla rivista di People il divorzio da Harvey Weinstein. “Ho deciso di lasciare mio marito. I miei figli ora hanno la priorità e chiedo ai media un po’ di privacy in questo momento” ha aggiunto la 41enne, sposata con Weinstein dal 2007 e madre dei suoi due figli, India Pearl di 7 anni e Dashiell Max Robert di 4.

    In una nota rilasciata dal suo portavoce, Weinstein ha appoggiato la decisione della moglie. ”Nell’ultima settimana la mia famiglia ha sofferto molto e me ne assumo la responsabilità’, ha affermato il co-fondatore di Miramax. ”Ho discusso con mia moglie quello che era meglio per la nostra famiglia. Abbiamo parlato della possibilità di una separazione e l’ho incoraggiata a fare quello che si sentiva”.

    Il destino della griffe Marchesa

    Il “caso Weinstein” potrebbe avere una ricaduta sul mondo della moda, in particolare sulla griffe fondata dalla moglie Georgina Chapman, Marchesa, che rischia di essere “boicottata” dalle più grandi star di Hollywood. Le attrici non vorranno più sfoggiare abiti del marchio sui red carpet più prestigiosi?

    C’è anche chi pensa che il successo della casa di moda, scelta da molte celebs, sia stato legato indissolubilmente a Weinstein, che avrebbe “costretto” le attrici della sua compagnia a indossare le mise realizzate dalla moglie.

    Weinstein vola in rehab in Europa

    E’ notizia delle ultime ore che Harvy Weinstein sarebbe fuggito dalla gogna mediatica americana per “rifugiarsi” in Europa e ripulire la sua immagine.

    Secondo il sito di gossip, Tmz, il 65enne sarebbe ‘fuggito’ su un jet privato alla volta del Vecchio Continente per entrare in un centro di riabilitazione per curare la sua dipendenza dal sesso.