I Linkin Park pubblicano una lettera per commemorare Chester Bennington

Dopo la tragica morte di Chester Bennington, il leader dei Linkin Park che si è suicidato lo scorso 20 luglio 2017, i suoi compagni di mille avventure sui palchi di tutto il mondo gli hanno dedicato una commovente lettera d’addio. Inoltre hanno aperto un sito per cercare di prevenire le morti per suicidio.

da , il

    I Linkin Park pubblicano una lettera per commemorare Chester Bennington

    I Linkin Park pubblicano una lettera per commemorare Chester Bennington. È un addio davvero difficile, quello che i Linkin Park sono costretti a dare al loro collega di una vita, Chester Bennington. Il frontman della band rock si è tolto la vita qualche giorno fa, gettando nello sconforto i suoi familiari e i suoi amici più cari. È per commemorare il cantante che i suoi compagni hanno deciso di pubblicare su Facebook una lunga lettera a lui dedicata. E per tutti coloro che lo hanno conosciuto non è possibile trattenere le lacrime.

    Chester Bennington, la lettera d’addio dei Linkin Park

    “Caro Chester, hai spezzato i nostri cuori” – inizia così la commovente dedica al compianto Chester Bennington. “Le onde d’urto del dolore e della negazione attraversano ancora la nostra famiglia mentre cerchiamo di realizzare quanto è accaduto”.

    I Linkin Park hanno scritto delle parole molto delicate per ricordare il loro compagno prematuramente scomparso all’età di 41 anni. “Hai toccato tante vite, forse molto più di quanto tu abbia mai realizzato. Negli ultimi giorni, abbiamo visto una manifestazione d’amore e di supporto, sia pubblico che privato, da tutto il mondo.

    Talinda e la tua famiglia lo apprezzano, e vogliono che il mondo sappia che tu eri il miglior marito, figlio e padre; la famiglia non sarà mai completa senza di te. Parlando con te degli anni passati insieme, la tua eccitazione era contagiosa.

    La tua assenza lascia un vuoto che non può essere colmato, nella stanza manca una voce vivace, divertente, ambiziosa, creativa, gentile e generosa. Stiamo cercando di ricordare a noi stessi che i demoni che ti hanno portato via da qui facevano parte dell’accordo.

    Dopotutto, è stato proprio il modo in cui tu cantavi di questi demoni che ci ha fatti innamorare di te immediatamente. Li hai subito messi in mostra senza paura, e così facendo, ci hai uniti e ci hai insegnato ad essere più umani. Avevi un cuore grande e sei riuscito a non nasconderlo.

    Il nostro amore nel fare musica ed esibirci è inestinguibile. Non sappiamo ancora quale percorso seguirà il nostro futuro, ma sappiamo che ciascuna delle nostre vite è stata resa migliore da te. Grazie per questo regalo. Ti vogliamo bene, e ci manchi molto. Finché non ci vedremo ancora”.

    I Linkin Park contro il suicidio

    Dopo la terribile tragedia che ha sconvolto le loro esistenze, i membri della band rock hanno deciso di aprire un sito internet dedicato alla prevenzione del suicidio. Sotto una foto di Chester Bennington, è presente la lista dei siti web e dei numeri di telefono dei centri antisuicidio, “nel caso voi o qualcuno di vostra conoscenza abbia bisogno di supporto”.

    C’è poi una bacheca che raccoglie tutte le dediche al defunto cantante dei Linkin Park, un omaggio postumo alla sua memoria. In queste ultime ore l’autopsia sul suo corpo ha confermato che la morte di Chester è avvenuta tramite impiccagione.