Il principe Carlo rompe la tradizione: Non regnerò da Buckingham Palace

Il principe Carlo ha già annunciato le sue intenzioni. Quando diventerà re, non si trasferirà a Buckingham Palace, la celebre residenza dei sovrani britannici sin dal 1837. Il principe rompe così una lunghissima tradizione della famiglia reale inglese. Ecco dove andrà ad abitare Carlo e che cosa succederà a Buckingham Palace.

da , il

    Il principe Carlo rompe la tradizione: Non regnerò da Buckingham Palace

    Il principe Carlo rompe la tradizione: Non regnerò da Buckingham Palace. Viene così meno una delle tradizioni dei sovrani britannici, soliti a trasferirsi presso la reale dimora di Buckingham Palace al momento della loro incoronazione. Il principe Carlo non ha alcuna intenzione di andare ad abitare in un posto del genere, e la sua decisione ha fatto scalpore.

    Il principe Carlo e la decisione shock

    Un’indiscrezione giunta al Sunday Times da una fonte molto vicina alla casa reale riporta la notizia sconvolgente: il principe Carlo, una volta diventato re, non si trasferirà a Buckingham Palace. Si tratta di una vera e propria sfida alle tradizioni reali inglesi.

    La prima a stabilirsi presso la residenza dei Winsor è stata la regina Vittoria, nel lontano 1837. Da quel momento, tutti i regnanti hanno abitato nel celebre palazzo. Ma le cose stanno per cambiare in maniera radicale.

    Carlo e Camilla hanno manifestato la loro intenzione a non stabilirsi presso un palazzo così grande e sontuoso, ma anche così scomodo. D’altronde l’erede al trono ha molte altre residenze tra cui scegliere. E secondo i meglio informati avrebbe già deciso: resterà a Clarence House, una struttura di quattro piani vicina a St James’s Palace e a due passi da Buckingham Palace.

    Si tratta di una magione piuttosto modesta, rispetto all’edificio di stile neoclassico costruito ben 300 anni fa, da cui hanno regnato gli ultimi sovrani d’Inghilterra. Ma a quanto pare, il principe Carlo non è l’unico a non essersi mai sentito a suo agio a Buckingham Palace.

    Suo figlio, il principe William, si è dichiarato felice di non doversi trasferire assieme alla moglie Kate Middleton e ai loro figli nella “big house”. E, andando più indietro con gli anni, scopriamo che nemmeno la regina Vittoria fu entusiasta del suo ingresso a palazzo.

    Cattivo odore ovunque, una ventilazione insufficiente e camini che producevano gran fumo hanno rovinato i primi mesi di residenza della regina. Anche Elisabetta trovò difficile stabilirsi presso questo edificio, vista l’enorme presenza di topi e scarafaggi e il grande freddo delle sue stanze.

    Ecco cosa succederà a Buckingham Palace

    Buckingham Palace è una splendida residenza che si trova a Westminster. Con le sue 775 stanze, per un totale di 77.000 metri quadri, è una delle mete preferite dai turisti che si recano a Londra.

    A breve avrà inizio un’imponente opera di restauro, che costerà circa 369 milioni di sterline. L’ingente spesa ricadrà sulle spalle della famiglia reale. Il principe Carlo ha inoltre espresso il suo desiderio di aprire al pubblico la magione dei sovrani inglesi.

    Vi si stabiliranno alcuni uffici, i saloni di stato saranno visitabili dai turisti e verrà installata una mostra perenne in onore di Elisabetta II.