Il Principe Harry ricorda Lady Diana: Mia madre sarà sempre il mio modello

Dopo aver raccontato di essere stato 'molto vicino a un crollo nervoso' dopo la morte della madre, il Principe Harry torna a parlare dell'amatissima Lady Diana. 'Io guarderò sempre con ammirazione mia madre. Per me sarà sempre un modello. Ogni cosa che ha fatto e il modo in cui l'ha fatto ha avuto un impatto, ha fatto la differenza', ha detto il rampollo al summit della Fondazione Obama a Chicago

da , il

    Il Principe Harry ricorda Lady Diana: Mia madre sarà sempre il mio modello

    “Mia madre sarà sempre il mio modello”: il Principe Harry ricorda Lady Diana e ancora una volta dedica delle bellissime parole all’amatissima Principessa del Galles. Sul palco della Fondazione Obama, il cui summit è in corso a Chicago, il Principe Harry torna ad elogiare la compianta mamma, che proprio ora che il matrimonio con Meghan Markle è alle porte, vorrebbe avere al suo fianco.

    Il Principe Harry ricorda Lady Diana: Ha fatto la differenza in tutto

    Sta per sposare la fidanzata Meghan Markle, e se la gioia del matrimonio è innegabile, il Principe Harry non può non pensare a quanto gli mancherà la mamma nel suo giorno speciale.

    Il fratello di William non ha mai nascosto il forte legame che lo univa a Diana, definita “la migliore mamma del mondo”.

    Il figlio di Carlo è tornato a parlare della Principessa del Galles al summit della Fondazione Obama a Chicago. “Io guarderò sempre con ammirazione mia madre. Per me sarà sempre un modello. Ogni cosa che ha fatto e il modo in cui l’ha fatto ha avuto un impatto, ha fatto la differenza“, ha detto dal palco il nipote della Regina Elisabetta.

    “Penso che in una società in cui alcuni problemi diventano così grandi che nessuno vuole essere coinvolto lei è stata una che ha cambiato le cose. Aveva molto in comune con tutti ma ascoltava anche”, ha poi sottolineato Harry. “Come è possibile che qualcuno che ha fatto tanto come lei sia stata trattata così da alcune istituzioni? Quando ti rendi conto della posizione privilegiata che hai, alla fine vuoi spendere il resto della tua vita a dare indietro quello che hai ricevuto, guadagnando fiducia e rispetto dell’opinione pubblica”.

    Il Principe Harry in terapia per la morte di Lady Diana

    Qualche tempo fa, Harry aveva confessato di essere stato in terapia per la prematura morte della madre. Il rampollo di casa Windsor aveva svelato di essere stato “molto vicino a un crollo nervoso in più occasioni, quando ogni genere di dolore, bugia, travisamento e tutto mi si sono riversati addosso da ogni parte”, dopo l’improvvisa morte dell’amata madre nell’agosto del 1997. P

    “Posso dire con sicurezza che perdere la mia mamma a 12 anni, e di conseguenza blindare le mie emozioni per gli ultimi vent’anni ha avuto un effetto rilevante non solo sulla mia vita personale ma anche sul mio lavoro.

    Probabilmente sono stato molto vicino a un crollo nervoso in più occasioni, quando ogni genere di dolore, bugia, travisamento e tutto mi si sono riversati addosso da ogni parte”, aveva dichiarato il fratello del Principe William al Telegraph.

    “Il mio modo di affrontarlo fu di mettere la testa sotto la sabbia, e rifiutare persino di pensare alla mia mamma, perché a cosa serviva? Pensavo che mi avrebbe solo reso più triste, non me l’avrebbe restituita. Quindi da un punto di vista emotivo ero ‘bene, non permettere alle tue emozioni di avere un ruolo in niente’. Ero un tipico venti-venticinque-ventottenne che andava in giro dicendo ‘la vita è stupenda’ o ‘va tutto bene’ ed era così”, aveva poi detto il secondogenito del Principe Carlo, spiegando che dopo “due anni di caos totale”, verso i 28 anni, si è finalmente convinto a chiedere aiuto, grazie anche al fratello che da anni lo spingeva a rivolgersi ad uno psicoterapeuta.

    Lady diana: le foto più belle