L’ex velina Vera Atyushkina come Michelle Hunziker: Anch’io finita nella setta

Dopo il racconto di Michelle Hunziker sui suoi cinque anni da incubo prigioniera di una setta, ben descritto nel libro autobiografico 'Una vita apparentemente perfetta', anche la ex velina, Vera Atyushkina, confessa di essere stata vittima della stessa maga

da , il

    L’ex velina Vera Atyushkina come Michelle Hunziker: Anch’io finita nella setta

    L’ex velina Vera Atyushkina racconta di essere finita in una setta proprio come accadde a Michelle Hunziker. I racconti della conduttrice di Striscia la Notizia sui suoi cinque anni lontani dagli affetti perchè prigioniera di una setta, raccolti nel libro “Una vita apparentemente perfetta” sono rimasti impressi nella mente di tutti i suoi fan e non, per assurdità e crudeltà. Ma Michelle Hunziker non è stata l’unica vittima della fantomatica maga: anche l’ex velina russa di Striscia la Notizia ha avuto a che fare con la setta e i suoi riti.

    Vera Atyushkina come Michelle Hunziker: il racconto

    Solo qualche settimana fa, Michelle Hunziker ha rivelato per la prima volta di essere stata priogioniera di una setta per cinque anni che le ha rovinato la vita allontanandola dagli affetti e causando la fine del suo matrimonio con Eros Ramazzotti.

    Ora, anche l’ex velina di Striscia la Notizia, Vera Atyushkina, confessa di essere stata vittima di Giulia Berghella, la maga che è riuscita ad attrarre nella sua setta la conduttrice di Striscia la Notizia.

    “Mi invitò il figlio di Giulia Berghella, Marco Sconfienza, che per un po’ mi aveva fatto da manager. Era il 2011, seppe che ero a Taranto in vacanza con un amico e disse che voleva mostrarmi un posto magnifico”, ha confessato Vera al settimanale Oggi, raccontando poi il sinistro incontro con la maga.

    “A un certo punto si avvicinò e cominciò a fissarmi in un modo strano. Ebbi la sensazione netta, precisa, che mi stesse studiando. Che stesse cercando le mie debolezze, la via per domarmi e sottomettermi. Mi creda: è uno sguardo che non dimentichi…”, ha continuato la modella.

    “Mi diede un consiglio, che però suonava come un ordine: “Devi abbandonare questo lavoro, la tv non fa per te. Se vuoi capire qual è la tua strada devi venire a fare delle sedute qui da me”… Disse: “Solo qui sopravviveremo: se verrete da noi, se ci seguirete, vi salverete”… Diceva che nel 2012 sarebbe finito il mondo. A me salì l’angoscia, volevo andarmene. Era un luogo strano, si muovevano tutti con una lentezza esasperante, ti fissavano“, ha concluso l’ex velina bionda del tg satirico di canale 5.

    In realtà secondo la Atyushkina, il vero “obiettivo” della setta sarebbe stato il suo amico, “un autore televisivo affermato che conosce tutte le star del piccolo schermo”, e lei sarebbe stata solo l’esca per arrivare a lui.

    “Marco Sconfienza piombò sul mio amico, prese una sciarpa blu, di lana, gliela mise al collo e gli disse: ‘Ti voglio tanto bene, credo molto in te, questo è per creare un legame indissolubile tra noi’. E mentre ripeteva questa specie di formula, fece due nodi alla sciarpa e lo tirò verso di sé… Io sono convinta che Marco stesse celebrando un rito: era insieme lento e determinato… Ce ne andammo di corsa”, ha detto Vera ricordando il rito alquanto inquietante.

    Michelle Hunziker, le foto della star tv