Megan Fox: “Tatuaggio di Marilyn Monroe quasi rimosso, ma che fatica”

da , il

    Rimuovere i tatuaggi è sempre una procedura dolorosa, e Megan Fox questo lo sa bene, dal momento che, negli ultimi mesi, ha deciso di eliminare alcuni tattoo che, come ha spiegato lei stessa, non la rispecchiano più. Primo fra tutti, il tatuaggio di Marilyn Monroe, un tatuaggio davvero molto grande che occupa quasi tutto il suo bel braccio destro. A quanto pare la star non vuole più sfoggiare il volto di una diva che, a suo avviso, rappresenta un’immagine negativa.

    “E’ un personaggio negativo, – spiegava la moglie del bellissimo Brian Austin Green alcuni mesi fa – soffriva di disturbi della personalità. Non voglio attrarre questo tipo di energie negative nella mia vita. Chissà, forse toglierò anche gli altri, ma il laser è doloroso”.

    Ebbene, dopo la prima seduta, il tatuaggio della giovane star è stato quasi rimosso, e lo abbiamo potuto constatare con i nostri occhi pochi giorni fa, in occasione della “24 Hours Plays on Broadway“, dove la star si è presentata con un inedito look acqua e sapone.

    “Questo tatuaggio – ha raccontato nei giorni scorsi la star – era davvero troppo grande, era eccessivo, come spesso accade per tutte quelle cose che si amano quando si è molto giovani. L’ho fatto fare quando avevo 18 anni e ora ne ho 25 e semplicemente per me non ha più senso”.

    Detto questo, la star ribadisce che la rimozione del tattoo è stata davvero dolorosa per lei: “La rimozione è cento volte peggiore della realizzazione del tatuaggio. Per ora ho solo fatto una sessione quindi ne dovrò fare probabilmente altre tre o quattro”. Insomma, è sempre bene ragionare a fondo sul tipo di tatuaggio che si vuole fare, e credo che questa volta la Fox abbia imparato la lezione!