Mika sindaco onorario di Firenze: la consegna delle chiavi della città

L'artista anglo-libanese ha ricevuto le chiavi in una cerimonia a Palazzo Vecchio. 'La nostra città ama chi ama la cultura', dice il sindaco Dario Nardella durante la consegna ufficiale. Al prestigioso riconoscimento alla popstar hanno fatto seguito le sue parole: 'Prometto che non le perderò'

da , il

    Mika sindaco onorario di Firenze: la consegna delle chiavi della città

    Mika sindaco onorario di Firenze: la consegna della chiavi della città alla popstar anglo-libanese è avvenuta in una solenne cerimonia a Palazzo Vecchio, nella sala Leone X. La prestigiosa onorificenza va a un simbolo della musica contemporanea, e sigilla il reciproco amore tra l’artista e la culla della cultura italiana.

    Mika riceve le chiavi della città di Firenze

    La cerimonia di consegna delle chiavi della città di Firenze a Mika è stata accompagnata da tanti sorrisi e una velata emozione.

    A mettere il prestigioso riconoscimento tra le mani dell’artista, il primo cittadino Dario Nardella: “La nostra città ama chi ama la cultura e Mika ha contribuito a diffonderla sia con la musica che con i suoi sofisticati varietà televisivi”, ha detto il sindaco nella sala Leone X a Palazzo Vecchio, teatro dell’appuntamento di Mika con la gratitudine dei fiorentini.

    La popstar risponde: ‘Prometto che non le perderò’

    “Prometto che non le perderò e non le lascerò sull’autobus”, ha risposto il cantante, ricevuto il simbolico passe-partout che ‘apre’ i luoghi della cultura del capoluogo toscano.

    Per Mika, l’Italia è come una seconda patria, che lo ha accolto come un figlio tra le sue braccia. Al termine della cerimonia, ha voluto precisare la sua assenza dal Festival di Sanremo, dopo che recenti rumors avrebbero dato per probabile la sua conduzione.