Monica Bellucci: Ho iniziato a difendermi dalle molestie a 16 anni

Non si contano più le donne dello spettacolo che denunciano di essere state vittime di violenza da parte di Harvey Weinstein, ma anche di Dustin Hoffman, James Toback e Brett Ratner. Anche Monica Bellucci parla degli scandali sessuali che hanno infiammato Hollywood e dichiara di essere sempre riuscita a schivare le avances non gradite

da , il

    Monica Bellucci: Ho iniziato a difendermi dalle molestie a 16 anni

    “Ho iniziato a difendermi dalle molestie a 16 anni”: è chiara la posizione di Monica Bellucci in merito agli scandali sessuali che stanno facendo tremare Hollywood. L’attrice italiana più conosciuta al mondo ammette di aver ricevuto in più occasioni avances non gradite, ma di essere riuscita sempre a rimandarle al mittente. Monica Bellucci poi si schiera apertamente dalla parte delle vittime.

    Gli scandali sessuali a Hollywood non sembrano arrestarsi. Dopo lo scandalo Harvey Weinstein, lo show-biz ha dovuto affrontare il terremoto dato dalle denunce contro il regista James Toback, ma anche dal clamore delle accuse di attrici e modelle contro il produttore e regista Brett Ratner.

    Monica Bellucci parla del caso Weinstein

    Anche Monica Bellucci ha voluto dire la sua sul terremoto che sta minando le fondamenta del cinema internazionale.

    Avevo 16 anni, sfilavo e andavo ancora a scuola. Ho imparato a difendermi prestissimo“, ha affermato la 53enne durante un’intervista rilasciata al Messaggero. “Ho avuto la fortuna di approdare al cinema da adulta e certi comportamenti non mi hanno toccata”.

    “Ho girato il mio primo film a 25 anni dopo aver sviluppato una diffidenza naturale. Tanto che certi registi mi dicevano: si ha paura ad avvicinarsi a te”, ha poi dichiarato l’ex di Cassel, che ricalca le parole di Rossella Brescia che hanno fatto infuriare Asia Argento.

    “Non ho mai dimenticato le parole di un famoso psichiatra. Mi spiegò che alcuni uomini, parallelamente ai successi ottenuti nel lavoro, nascondono una parte oscura. Bisogna dialogare con la loro parte sana: è l’unica via per difendersi”, ha poi commentato la star di 007 riferendosi al suo incontro con Weinstein.

    Monica Bellucci a sostegno delle donne vittime di violenza

    Nonostante Monica affermi di aver imparato a difendersi prestissimo, capisce però la reticenza di alcune sue colleghe nel riportare le molestie subite: “La paura può paralizzare una donna. È un sentimento atavico che fa parte del nostro dna“.

    “La violenza carnale, un atto brutale comune purtroppo a ogni guerra, genera vergogna. Oggi servono leggi, numeri verdi, ogni genere di supporto per incoraggiare le vittime ad uscire allo scoperto”, ha chiosato la bellezza umbra.

    Monica Bellucci, le foto dell'attrice