Paola Ferrari su Daniela Santanchè: La più grande delusione della mia vita

Da grandi amiche a socie a nemiche: ecco sintetizzato l'evolversi del rapporto tra Paola Ferrari e Daniela Santanchè. La conduttrice di 'Novantesimo minuto' torna a parlare della fine della storica amicizia con l'ex deputata dopo 20 anni e di come siano arrivate in tribunale

da , il

    Paola Ferrari su Daniela Santanchè: La più grande delusione della mia vita

    Paola Ferrari definisce Daniela Santanchè “la più grande delusione della mia vita” e racconta i motivi che hanno portato le due a rompere la loro amicizia storica. Da tempo che sui giornali si parlava della fine del rapporto amicale e professionale di Daniela Santanchè e la conduttrice di “Novantesimo minuto”, arrivato al capolinea dopo il naufragare di un progetto imprenditoriale iniziato insieme.

    Paola Ferrari su Daniela Santanchè ai ferri corti

    Da grandi amiche a socie a nemiche: ecco sintetizzato l’evolversi del rapporto tra Paola Ferrari e Daniela Santanchè.

    In un’intervista al settimanale Oggi, la Ferrari torna a parlare della fine della sua amicizia con l’ex deputata della Camera e di come siano ancora profondamente distanti.

    “Io e Daniela siamo state amiche per vent’anni, ho capito che i nostri valori erano profondamente distanti. È stata una delle più grandi delusioni della mia vita”, ha affermato senza mezzi termini il volto Rai.

    Paola Ferrari porta Daniela Santanchè in tribunale

    Tra le due i rapporti si sono incrinati nel momento in cui le cose sono iniziate ad andare male nella Visibilia Editore, società che avevano fondato insieme.

    “Avevamo iniziato insieme un’avventura imprenditoriale, ma a un certo punto vedevamo questo progetto in modo diverso. Ho deciso di prendere le distanze e siamo finite davanti ai giudici. È molto triste che una storica amicizia abbia dei risvolti pubblici così drammatici”, ha svelato Paola.

    Paola Ferrari contro Daniela Santanchè su twitter

    La giornalista sportiva Rai ha anche commentato alcuni tweet di questa estate in cui si scagliava apertamente contro la Santanchè. “È squallido vedere ballare l’editore che poche ore prima ha licenziato 14 giornalisti“, aveva scritto la 56enne sui social scatenando il putiferio.

    “Io sui social sono molto istintiva, mi faccio prendere dalle emozioni. Penso che però sia giusto così, esco dal mio ruolo e parlo da donna. E non mi sono affatto pentita di ciò che ho scritto”.

    Dolcetto o scherzetto?