Robbie Williams: Sono stato in terapia intensiva

Dopo settimane lontano dai riflettori, Robbie Williams ha voluto spiegare ai fan i motivi che l'hanno spinto ad annullare improvvisamente il suo tour mondiale un mese e mezzo fa. 'Sono stato in terapia intensiva ma ora sto bene', svela l'ex dei Take That in un video pubblicato sul suo account YouTube

da , il

    Robbie Williams: Sono stato in terapia intensiva

    “Sono stato in terapia intensiva”, ha svelato Robbie Williams in un video postato su YouTube. Dopo settimane lontano dai riflettori, l’ex cantante dei Take That ha voluto spiegare ai fan i motivi che l’hanno spinto ad annullare il suo tour mondiale senza preavviso. “Ora sto bene. Dopo essere stato ricoverato nelle ultime cinque settimane, ora posso dire di stare finalmente bene”, ha detto Robbie Williams rincuorando tutti i suoi fan.

    Robbie Williams parla dei suoi problemi di salute: il video

    Quando un mese e mezzo fa ha annunciato la sospensione del tour per problemi di salute, tutti i suoi fan sono andati in allarme.

    Ecco perché, il cantante britannico si è sentito in dovere di spiegare i motivi che lo hanno portato a prendere quella difficile decisione.

    “Sfortunatamente la malattia mi ha colpito proprio alla fine del tour, che stava andando molto bene. Il pubblico era incredibile, io ero okay, la band era pazzesca. Mi sentivo un soldato e dovevo finire quel tour, dovevo andare a Mosca e a San Pietroburgo. Ma poi sono arrivati i risultati delle analisi. Ed erano davvero preoccupanti“, ha svelato Williams nel video postato sul suo canale YouTube intitolato “Grazie mille”.

    Così sono finito in terapia intensiva. Era dal 1998 che non interrompevo un tour per motivi di salute”, ha continuato l’ex Take That, non specificando però nel dettaglio i problemi di salute che hanno portato al suo ricovero.

    Robbie Williams: Mi sto prendendo cura di me

    Sempre nel filmato, Williams ha fatto sapere di essersi ripreso quasi totalmente e ha parlato del suo nuovo stile di vita: “Sono vegano, faccio pilates e yoga tutti i giorni, ma mangio ancora un big burger la domenica”.

    Mi sto prendendo cura di me, perché non vedo l’ora di tornare al lavoro“, ha spiegato infine il 43enne, che aveva annullato i concerti di San Pietroburgo e Mosca (previsti lo scorso 7 e 10 settembre) per una malattia non precisata.

    Solo qualche giorno dopo la cancellazione delle due date aveva fatto sapere che il motivo era un’ernia del disco.

    “La cosa più difficile da affrontare per quel che riguarda la realizzazione del tour è stata la mia salute e la mia schiena, ho un’ernia al disco ed è stato piuttosto stressante”, aveva spiegato la popstar al Daily Star.

    Il cantante riprenderà con i concerti probabilmente solo nei primi mesi del 2018, tra febbraio e marzo. Lo attendono ancora 10 date che lo vedranno protagonista in Nuova Zelanda e in Australia, purché la sua salute glielo permetta.

    Robbie Williams, le foto del cantante