Robin Williams morto, la moglie: Aveva il Parkinson [FOTO]

da , il

    Robin Williams è morto all’età di 63 anni! Il corpo del Premio Oscar come migliore attore non protagonista grazie al film Genio ribelle è stato trovato dai vigili del fuoco nella sua casa di Tiburon, nella Bay Area di San Francisco, e dopo le prime indiscrezioni sulle cause della sua morte il rappresentante dell’ufficio dello sceriffo di Marin County, il tenente Keith Boyd, ha dichiarato che si è trattato di suicidio. La moglie del trasformista del cinema internazionale ha asserito che Robin Williams aveva il Parkinson.

    La moglie di Williams, Susan Schneider, ha infatti dichiarato: “La sobrietà di Robin era intatta e lui era coraggioso mentre lottava contro la depressione, l’ansia e anche i primi sintomi del morbo, di cui non era ancora pronto a parlare pubblicamente”. Nel 1990 Robin Williams aveva interpretato il ruolo del dottor Malcolm Sayer nel film “Risvegli” che aveva sdoganato il morbo di Parkison sul grande schermo.

    “È stato trovato dall’assistente personale – ha asserito il tenente Boyd – in una stanza della sua casa di Tiburon, con una cintura stretta intorno al collo. Aveva anche dei tagli sui polsi. Un coltello è stato trovato nella tasca e sulla lama c’erano piccole tracce di sangue essiccato. La causa della morte – ha proseguito l’ufficiale – è per ora identificata nell’asfissia da impiccagione, ma ci sono ancora molte cose che vanno chiarite”. Particolari raccapriccianti che hanno scatenato un vespaio di polemiche poiché l’effetto emulazione è reale e molto pericoloso.

    La portavoce del divo di Hollywood, Mara Buxbaum, ha dichiarato ai media americani che Robin Williams stava lottando contro una grave depressione. Un amico del “divo gentile” ha spiegato che negli ultimi tempi era molto provato e turbato dalla cancellazione di un programma tv e dall’ultima e costosa causa di divorzio.

    L’11 agosto la terza e ultima moglie dell’attore americano, Susan Schneider, ha diramato il seguente comunicato stampa: “Stamattina ho perso mio marito e il mio migliore amico, mentre il mondo ha perso uno degli artisti più amati e degli esseri umani più belli. Sono totalmente affranta”. Ha poi rivolto una richiesta particolare al mondo dell’informazione: “Per conto della famiglia di Robin vi chiediamo privacy nel nostro periodo di profondo dolore. Come lui ricordava, è nostra speranza che l’attenzione sarà dedicata non alla morte di Robin, ma agli innumerevoli momenti di gioia e risate che ha regalato a milioni di persone”.

    Lo scorso mese la star di “Good morning, Vietnam” e “Mrs. Doubtfire” aveva annunciato la ripresa di un programma di cura per disintossicarsi dall’alcol in 12 step dopo 18 mesi di lavoro ininterrotto. Robin Williams ha lasciato un grande vuoto nel mondo cinematografico mondiale. Sarà sempre ricordato per i suoi numerosi film di successo e per il suo inconfondibile carisma e per il suo straordinario umorismo. Tantissimi personaggi famosi del jet set internazionale stanno inviando messaggi di cordoglio alla famiglia di Williams.

    Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, l’ha ricordato così: “Ci ha fatto ridere, ci ha fatto piangere, ha donato il suo incommensurabile talento a chi ne aveva più bisogno”. La popstar statunitense Katy Perry si è detta molto triste e addolorata per la morte di Robin Williams. La bad girl di Hollywood, Lindsay Lohan, ha ricordato la visita sul set che gli fece Williams il primo giorno di riprese di Genitori in trappola: ”Non dimenticherò mai la sua gentilezza. Che enorme perdita, le mie condoglianze”.

    La diva della musica internazionale, Cher, ha dichiarato: “Era un uomo dolce e amorevole. Viaggiava ad alto voltaggio, la mente correva sempre, costituiva ciò che era. Lo so bene…da lassù si va solo in basso. E’ così triste”. La celebre, famosa e potente star tv americana Ellen DeGeneres ha asserito: “Non posso credere alla notizia su Robin Williams. Ha dato così tanto a così tante persone. Ho il cuore spezzato”. Anche la regina del twerking, Miley Cyrus, ha espresso il suo cordoglio: “Non credo di poter reggere la notizia. Non ho mai pianto così tanto per una persona che non ho mai incontrato, ma non riesco a fermarmi”. R.I.P. Robin Williams.