Sanremo 2011: “Ti sputtanerò” di Luca e Paolo, testo e video

da , il

    Luca e Paolo con Morandi

    Esilarante! Non ci sono altre parole per descrivere il pezzo “Ti sputtanerò” di Luca e Paolo al Festival di Sanremo 2011. Per quanto mi riguarda credo di aver già trovato i vincitori di questa kermesse canora (peccato che non siano in gara), cominciata con l’eliminazione di Anna Tatangelo ed Anna Oxa. Lo ammetto, giocare sulla questione Bunga Bunga, Olgettine, Rubi Rubacuori e quant’altro è facile come sparare sulla croce rossa, ma come si fa a non ridere di fronte al duo comico che si cimenta in una versione tutta nuova di “Ti supererò”?

    Una canzone ovviamente ispirata dalle vicende del premier Silvio Berlusconi e del presidente della Camera Gianfranco Fini. Chissà se il Cavaliere avrà gradito l’omaggio?

    Chi proprio non si aspettava un’esibizione del genere (a quanto sembra) sarebbe proprio il padrone di casa Gianni Morandi, che sembra cadere dalle nuvole, e sul palco è effettivamente apparso in imbarazzo!

    “Non sapevo assolutamente niente e loro hanno anche un pò bluffato sul loro pezzo. Io credevo che fosse una cosa fra due gay che cantavano. Mi avevano fatto credere questo. Poi quando ho sentito quella cosa sono rimasto colpito. Mi sono divertito perché la gente ha riso e loro erano convintissimi. Io li rispetto per la loro scelta, vediamo un po’”, ha dichiarato Morandi.

    Citati nel testo di Ti sputtanerò, tutti i personaggi del mondo della politica e degli scandali italiani. Fatemi sapere cosa ne pensate. Io la sto già canticchiando!

    Ed ecco il testo di “Ti sputtanerò” di Luca e Paolo:

    Ti sputtanerò

    al Giornale andrò

    con in mano foto dove tu

    sei con un trans.

    Ti consegnerò le intercettazioni

    e alle prossime elezioni

    sputtanato sei.

    Ti sputtanerò

    con certi filmini

    che darò alla Boccassini

    dove ci sei tu.

    E le mostrerò donne sopra i cubi

    e ci metto pure Ruby

    che ti fotterò.

    E se Emilio Fede

    non si vede

    ce lo aggiungo col Photoshop.

    Ho già sentito Lele

    Mora

    che dichiara

    cosa?

    Tutto

    Ti sputtanerò

    sarà un po’ il mio tarlo

    con la casa a Montecarlo

    dei parenti tuoi

    mogli e buoi

    tutti tuoi

    e ti sto sputtanando

    dove?

    in questura

    pure?

    porto

    anche la Santanché.

    Le ragazze stanno dalla parte mia e so che mi sostengono

    se l’affitto in via dell’Olgettina è intestato a me.

    Tuo cognato già lo sai io lo dimostrerò

    che la casa al Principato appartiene a lui.

    Ti sputtanerò

    farò l’inventario

    con Noemi e la D’Addario

    dei festini tuoi

    ti sputtanerò

    dirò a D’Agostino

    che tua suocera e Bocchino han gli inciuci in Rai.

    E se tu inter

    cetti

    la Nicole Minetti

    c’è Ghedini

    che intercetterà te.

    Ti sto sputtanando

    dove?

    Da Santoro

    quando?

    ora.

    Chiamo.

    Ti sputtanerò.

    Non mi butti giù.

    Sì ma il 6 aprile in aula

    ci vai solo tu.