Shady a cuore aperto: il rapporto con Mike Bird, Maria De Filippi e Morgan

Shady dalla sua uscita -inaspettata- da Amici di Maria De Filippi non si è mai fermata. Il suo EP omonimo è un successo, grazie alla sua voce unica e al lavoro di produzione di Boosta dei Subsonica. Ecco cosa ci ha raccontato la giovane promessa della musica, dal rapporto con Mike Bird alla sua opinione sul 'caso Morgan'

da , il

    Dal rapporto con Mike Bird, a quello con Maria De Filippi e Morgan, ecco la nostra intervista a Shady, una delle giovani interpreti più promettenti del panorama musicale italiano. Di tutte le cantanti che hanno spiccato il volo nel music system grazie alla loro partecipazione ad Amici di Maria De Filippi, Shady senza dubbio si differenzia dalle altre per il suo sound unico che ammicca alle star internazionali, merito del suo background cosmopolita (parla correntemente francese, inglese e italiano).

    Shady Fatin Cherkaoui nasce a Milano nel novembre 1995 da genitori marocchini e fin da bambina viaggia molto, vivendo per brevi periodi in Australia e Nuova Zelanda.

    Lo scorso maggio è uscito il suo Ep omonimo che racchiude tutte le sfumature della sua voce e del suo “mondo”, anche grazie al lavoro in studio di Davide “Boosta”, direttore artistico ad Amici e produttore e arrangiatore del disco. Ecco cosa ci ha svelato la 22enne.

    Dopo Amici, tu e Mike avete continuato a frequentarvi. Siete solo amici o c’è qualcosa di più? Mike ha appena affermato in un’intervista che non è sbocciato l’amore, tu che cos’hai da dire al riguardo?

    “Preferisco non parlarne, ma effettivamente dopo i primi al momento di affetto non è maturato nulla. C’è solo un’amicizia”

    Quanto c’è di Shady nel tuo Ep? Come sono nati i pezzi? “Qualsiasi cosa venga dalla mia penna è Shady al 100% anche se l’EP è più un lavoro conclusivo di un’esperienza e perciò mi riguarda in relazione a quel contesto! Stay Home poi è una canzone autobiografica e probabilmente è il pezzo che più mi rappresenta, ma forse bisognerà aspettare l’album per vedermi scatenata!”

    Qual è il tuo pezzo preferito dell’Ep? E perchè?

    “Il mio pezzo preferito è ovviamente Stay Home, proprio perché parla di me”.

    Da Valerio Scanu a Emma Marrone passando per Sergio e Elodie. Sono tanti gli ex concorrenti di Amici approdati all’Ariston. Il Festival di Sanremo è tra i tuoi prossimi progetti?

    “Non ci ho ancora seriamente pensato. Mi piacerebbe molto concorrere, ma dipende da quanta libertà avrò nel portare il pezzo”.

    Tra i personaggi usciti da Amici chi stimi di più? Di chi vorresti ricalcare le orme?

    “Bah non vorrei ricalcare le orme di nessuno poiché mi sento diversa e speciale e preferirei fare un percorso tutto mio. Però ho molta stima di Emma che si è rotta la schiena per arrivare dov’è e che ama la musica più di ogni altra cosa!”

    Maria De Filippi è considerata da molti ex di Amici una sorta di “mamma televisiva”. Qual è il tuo rapporto con lei?

    “Maria è effettivamente molto materna, la appassiona quello che fa e ci è sempre stata molto vicina. Ho un buon rapporto con lei, grazie ai caffè che si prendeva con noi per sapere come stavamo! È una donna molto intelligente, dolce e amichevole e credo che chiunque possa dire lo stesso”.

    In questa edizione di Amici si è parlato molto dello “scandalo Morgan”. Cosa pensi delle sue dichiarazioni contro il talent? Pensi che averlo come capo squadra ti abbia svantaggiato?

    “Purtroppo nonostante la stima musicale che tutti proviamo per lui, non mi trovo d’accordo con le sue dichiarazioni, per lo meno quelle che travisavano la realtà. Purtroppo ad aver svantaggiato tutta la squadra bianca è stato il NON averlo veramente vicino”.

    Shady dopo Amici

    Shady dopo Amici non si è più fermata: il 26 maggio è uscito sul mercato discografico il suo EP, la prima impronta del suo talento fuori dalle mura del talent show di canale 5.

    Tra le sei tracce del disco, il singolo “Come next to me”, stabile da settimane nelle parti alte delle classiche di streaming e di download e l’apprezzatissima versione minimalista e raffinata del capolavoro di Adele “Rolling in the deep”.

    Il percorso di Shady nel panorama musicale italiano è solo all’inizio, ma viste le premesse, senza dubbio sentiremo ancora molto spesso parlare di lei.

    Dolcetto o scherzetto?