Vanessa Incontrada contro le veline: “Non capisco a cosa servono”

da , il

    Vanessa Incontrada veline

    Sante parole cara Vanessa! Nei giorni scorsi la conduttrice Vanessa Incontrada ha rilasciato un’intervista a “La Stampa“, dove ha dichiarato di non comprendere affatto il ruolo delle veline (e delle loro colleghe letterine, palloncine, paperine e quant’altro) nella televisione italiana: “Rispetto alla tv spagnola, che ha un lato gossipparo allucinante, in Italia usano le donne come oggetto in maniera spudorata”, ha spiegato la bella conduttrice spagnola, riferendosi proprio alla presenza di ragazze mezze svestite che si dimenano sul palco delle trasmissioni televisive.

    “Qual è il senso delle due veline che ballano a Striscia la Notizia?”, si chiede Vanessa, che in passato si è lamentata della troppa attenzione da parte dei media nei confronti della sua forma fisica.

    Antonio Ricci dice che è un modo di fare ironia, a me non sembra, sono due belle ragazze che fanno un ballettino, ma cosa vuol dire? – continua a dichiarare Vanessa in merito alle veline di Striscia – I format sono sempre gli stessi e Striscia c’è anche in Spagna, però lì non vedi tutte queste ragazze, per il varietà c’è un conduttore e basta”.

    E per chi stesse pensando che quello di Vanessa è solo ed esclusivamente uno sfogo “femminista”, si sbaglia di grosso: “Non ne vedo l’utilità, e non è una questione di femminismo: non critico il ruolo né l’esibizionismo delle persone, nessuno può giudicare perché non sai mai cosa farai tu in futuro. Però così che razza di messaggio è…”, conclude infatti la bellissima conduttrice!

    Dolcetto o scherzetto?