Addio a Giuliano Cenci, si è spento a 86 anni il papà di Carosello

Il regista Giuliano Cenci, ideatore del famosissimo Carosello e pioniere dei cartoni animati made in Italy, è morto nelle scorse ore ad 86 anni. Alcuni mesi fa aveva avuto un incidente domestico, dal quale non si era mai ripreso definitivamente.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Venerdì 13 aprile 2018

Addio a Giuliano Cenci, si è spento a 86 anni il papà di Carosello
Ansa / foto

È morto Giuliano Cenci, il regista che ideò Carosello e diede vita ad alcuni dei più importanti personaggi animati italiani. A lui dobbiamo non solo la fenomenale idea di unire i messaggi pubblicitari ad uno spettacolo di soli cartoni animati, ma anche l’animazione di personaggi che sono entrati nella storia. Giuliano Cenci si è spento ieri mattina a Firenze, aveva 86 anni. Tre mesi fa, a seguito di una brutta caduta, il regista ebbe un’emorragia cerebrale che lo costrinse ad un intervento. Nonostante il buon esito dell’operazione, le complicazioni che ne sono seguite non gli hanno più permesso di riprendersi.

Giuliano Cenci, la carriera

Nato nel 1931, Giuliano Cenci ha dato nuova linfa vitale al mondo dei cartoon made in Italy. Dopo essersi diplomato presso il liceo artistico di Firenze, si dedicò da autodidatta alla grafica e ai cartoni animati. Nel 1957 iniziò a lavorare per la Philco, ideando le sue prime pubblicità animate. Fu proprio da qui che nacque l’incredibile progetto di Carosello.

Negli anni, Cenci ebbe modo di dare sfogo al suo estro creativo. Il 1971 è il suo anno, con l’uscita del lungometraggio Un burattino di nome Pinocchio, un progetto ambizioso e sicuramente molto ben riuscito. A seguire, il regista realizzò l’animazione di molti personaggi famosissimi: Grisù il draghetto, Calimero, la Pimpa, Lupo Alberto e Corto Maltese.