Albano felice di essere nonno: ‘Mi sento amore allo stato puro’

L’artista di Cellino San Marco è diventato nonno qualche giorno fa: Cristel Carrisi ha infatti dato alla luce il piccolo Kay e Albano è già andato in Croazia per conoscere il nuovo arrivato. Il cantante racconta l’emozione di incontrare il suo primo nipotino.

da , il

    Albano felice di essere nonno: ‘Mi sento amore allo stato puro’

    Albano è diventato nonno e confessa di essere felice ed emozionato. Dopo settimane di indiscrezioni, era arrivata la conferma della gravidanza di Cristel Carrisi. E qualche giorno fa è nato il piccolo Kay, il primo nipotino di Albano: il cantante pugliese è diventato nonno. Si tratta di una splendida emozione, ora ancor più grande perché Albano ha avuto modo di recarsi in Croazia per conoscere il neonato. Ecco come l’artista vive il suo nuovo ruolo di nonno.

    Albano nonno: “Sono davvero felice”

    Qualche settimana fa si era diffusa la notizia della gravidanza di Cristel Carrisi, la figlia di Albano e Romina Power. Tra polemiche e gossip indiscreti, la dolce attesa è giunta al termine e la donna, lo scorso 10 maggio 2018, ha dato alla luce il suo primogenito, il piccolo Kay.

    Il cantante pugliese è dunque diventato nonno per la prima volta, e non potrebbe essere più felice. In questi giorni si è recato a Zagabria, dove Cristel vive con suo marito Davor Luksic e il nuovo arrivato. “Finalmente sono entrato nel ‘club dei nonni’. Mi sono sentito pieno di tenerezza e nello stesso tempo piccolo, minuscolo, di fronte al miracolo della vita” – ha rivelato Albano in un’intervista rilasciata al settimanale Grand Hotel.

    “Kay è un bambino bellissimo, sono davvero felice. Mi sento amore allo stato puro. Quando un genitore diventa nonno è un po’ come se tornasse alla linea di partenza per cominciare di nuovo. E dal momento che non ha la responsabilità diretta di quel bambino, può solo dare affetto, un affetto smisurato”.

    L’artista di Cellino San Marco ritrova così un po’ di serenità dopo il gossip che lo ha sommerso negli ultimi mesi. Ed è proprio dal suo ruolo di nonno che vuole ricominciare: “Voglio essere un nonno cantastorie, che prenda per mano la fantasia del nipotino. Un nonno ‘sciamano’, che gli insegni il contatto con la natura, con gli animali, la terra”.

    Intanto fa progetti per il futuro: “Non vedo l’ora di passeggiare con lui nel grande bosco della mia tenuta, come facevo coi miei figli quando erano piccini… Sarà davvero molto bello”.