Alessandro Cattelan attaccato per Frizzi: ‘Sei l’unico che non ha scritto, mi sei calato’

La morte del conduttore ha lasciato dietro di sé un'onda lunga di commozione che, nel corso delle ore, si è mescolata a uno strascico polemico che ha visto sotto i riflettori alcuni volti noti del jet set. Dopo Barbara D'Urso è il turno del giovane presentatore, tacciato di insensibilità.

da , il

    Alessandro Cattelan attaccato per Frizzi: ‘Sei l’unico che non ha scritto, mi sei calato’

    Alessandro Cattelan sotto i riflettori di una polemica social relativa alla morte di Frizzi: “Sei l’unico che non ha scritto”, scrive un utente, scatenando critiche a effetto domino che rimbalzano dalla rete alla carta stampata. E il giovane presentatore di E poi c’è Cattelan replica immediatamente, mettendo a tacere chi, forse, crede di poter imbrigliare il dolore in standard emotivi da riprodurre in serie.

    Frizzi muore, Cattelan non scrive: la polemica è social

    Dopo le pesantissime accuse di opportunismo piovute sulla conduttrice Barbara D’Urso, in onda anche nel giorno della morte di Fabrizio Frizzi, ora tocca a un collega.

    Si tratta di Alessandro Cattelan, secondo alcuni internauti reo di non aver proferito verbo sulla prematura scomparsa di Frizzi. “Sei l’unico che non ha scritto, mi sei calato”, gli scrive un utente, sintetizzando un’indignazione che sembra appartenere a molti.

    Lui, che nei panni dell’insensibile si sente proprio stretto, ha deciso di rispondere a tono, senza bypassare quelle critiche feroci che, a cascata, hanno invaso i suoi profili social.

    Il dolore, come precisa il presentatore, si vive in modo intimo e privato, al di fuori del tritacarne virtuale del web. L’assenza di un post online, precisa, non è sintomo di una minore sofferenza o sensibilità, e Cattelan lo spiega così: “Ieri non ho nemmeno scritto del compleanno di mia figlia, che padre degenere. Stupido io a pensare che esistano ancora cose che si possano vivere fuori dai social”.