Antonio Ricci risponde alla querela di Claudio Baglioni: ‘La sua fidanzata ciuccia botulino quando lo bacia’

Dopo la notizia della querela di Claudio Baglioni contro Antonio Ricci, il direttore di Striscia la Notizia diffonde un comunicato con cui risponde provocatoriamente al cantautore romano. Ecco le dure parole di Ricci, che torna a parlare del presunto uso eccessivo di botulino da parte di Baglioni.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Venerdì 6 aprile 2018

Antonio Ricci risponde alla querela di Claudio Baglioni: ‘La sua fidanzata ciuccia botulino quando lo bacia’
Ansa / foto

Antonio Ricci risponde alla querela di Claudio Baglioni con parole al veleno. È notizia di ieri che la procura di Roma ha aperto un fascicolo contro il direttore di Striscia la Notizia, a seguito della denuncia del cantautore romano. Claudio Baglioni aveva sporto querela per diffamazione due mesi fa, sentitosi offeso dalle affermazioni di Antonio Ricci pronunciate poco prima dell’inizio del Festival di Sanremo 2018. Adesso arriva la provocatoria risposta del patron del tg satirico di Canale 5.

Antonio Ricci contro Claudio Baglioni, la replica alla querela

“Questa è la riprova del ‘piccolo grande amore’ con cui ha affascinato tanto i fasci” – esordisce Antonio Ricci nella sua risposta alla querela di Claudio Baglioni. Il cantante, pochi giorni prima della sua conduzione al Festival di Sanremo 2018, si era sentito dire che “il botulino gli intoppa i ragionamenti nel cervello”.

Le frasi shock di Ricci lo avevano spinto quindi a sporgere una denuncia per diffamazione nei suoi confronti. Ma il direttore di Striscia la Notizia non ha intenzione di rimanersene in silenzio, e dice la sua con una nota pubblicata sul sito ufficiale del tg satirico di Canale 5.

“Il Divino Claudio non accetta la critica e neppure il diritto di satira. Nonostante abbia migliaia di fan, voglio ribadire che ‘accoccolati ad ascoltare il mare’ per me è un verso cacofonicamente osceno, meritevole di essere radiato dall’Alta Cantautoreria Italiana”.

Antonio Ricci critica pesantemente la produzione musicale di Baglioni, a partire da alcuni dei suoi più grandi successi che hanno fatto la storia della musica italiana. “Confermo che, tra le canzoni che hanno come tema l’abbandono, per me Sabato pomeriggio non rientra neppure nelle ultime posizioni”.

E ancora: “Chi, sano di mente, può pensare di trattenere una fidanzatina cantandole ‘passerotto non andare via’? Se io avessi detto ‘passerotto’ ad una ragazza, giustamente mi avrebbe spaccato la faccia”. A conclusione della sua arringa, Antonio lancia l’ennesima frecciatina: “Non mi pento e confermo tutto quello che ho detto sulla melensa creatura che trasuda Baci Perugina da ogni poro, contestualizzato negli anni Settanta, gli anni di piombo. Per quanto riguarda le overdose da botox, dimostrerò scientificamente in tribunale che quando bacia la fidanzata ciuccia botulino”.