Asia Argento, stop ai pagamenti per Jimmy Bennett

L'attrice, coinvolta nello scandalo sessuale che negli ultimi mesi ha colpito il mondo dello spettacolo, nega ogni accusa. Asia Argento afferma di non aver mai avuto rapporti sessuali con Jimmy Bennett e annuncia di aver interrotto i pagamenti del loro accordo extragiudiziale.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Mercoledì 5 settembre 2018

Asia Argento, stop ai pagamenti per Jimmy Bennett
Foto: Instagram

Asia Argento continua a negare ogni coinvolgimento nello scandalo sessuale emerso dopo la confessione di Jimmy Bennett. L’attrice ha inoltre deciso di interrompere i versamenti mensili che fino ad oggi sono serviti a pagare un accordo privato tra le due parti. Qualche settimana fa Asia Argento è stata accusata di aver avuto rapporti sessuali con il suo giovane collega, quando questi era ancora minorenne. Negli ultimi mesi la donna aveva iniziato a versare una discreta somma di denaro a Jimmy Bennett, pagamento che ora sembra sospetto.

Asia Argento, le dichiarazioni del suo avvocato

Asia Argento sarebbe andata a letto con Jimmy Bennett, quando il ragazzo non aveva ancora compiuto 18 anni. Per evitare uno scandalo, avrebbe concordato il pagamento di 380mila dollari in diverse rate mensili. Questo è ciò che il New York Times ha portato all’attenzione dei suoi lettori, parlando di molestie sessuali. Ma l’attrice nega ogni accusa, e rivela la vera natura dei versamenti a favore di Bennett.

La Argento ha infatti spiegato che è stato il suo compagno Anthony Bourdain, morto suicida qualche mese fa, ad aver concordato di pagare una cifra consistente al giovane per aiutarlo in un momento di difficoltà economica e per far sì che non diffondesse voci false sul conto dell’attrice. Ora emergono nuovi dettagli su questa vicenda.

Il nuovo avvocato di Asia, Mark Jay Heller, ha dichiarato: “La relazione con Bennett non è mai stata sessuale, ma alla fine si scoprirà che è stata lei ad essere attaccata da Bennett. Ora che Bourdain è morto e non può commentare sul desiderio di evitare un potenziale scandalo, Asia non permetterà che nessun’altra rata del pagamento dei 380mila dollari concordati sia pagata a Bennett che ha già ricevuto 250mila dollari”.

Dunque l’attrice ha intenzione di porre fine ai versamenti mensili, per evitare che lo scandalo continui a gonfiarsi. Infine il suo avvocato conclude: “Il Tribunale della Pubblica opinione determinerà che Asia non ha mai avviato un contatto sessuale inappropriato con un minore, bensì è stata attaccata da Bennett e ora soffre le conseguenze di una campagna di fango da parte degli accusati che hanno interesse a che i loro accusatori perdano credibilità