Ballando con le stelle 2018, Raimondo Todaro: ‘Sto imparando a fare la donna’

Raimondo Todaro, il maestro di ballo che si esibisce in coppia con Giovanni Ciacci, risponde a modo suo alle polemiche che hanno investito questa nuova edizione di Ballando con le stelle. Il ballerino spiega anche il motivo per cui non si è ancora esibito in una vera performance di coppia.

da , il

    Ballando con le stelle 2018, Raimondo Todaro: ‘Sto imparando a fare la donna’

    Raimondo Todaro di Ballando con le stelle 2018 risponde alle polemiche sulla sua esibizione con Giovanni Ciacci. In questa nuova edizione del talent show dedicato alla danza, per la prima volta due ballerini dello stesso sesso gareggiano insieme. Si tratta della coppia formata dallo stylist Giovanni Ciacci e dal suo insegnante Raimondo Todaro. La novità introdotta a Ballando con le stelle 2018 non è stata però apprezzata da tutti, suscitando una polemica dai contorni omofobi.

    Raimondo Todaro: “Non diamo fastidio ai bambini”

    Il cast ufficiale di Ballando con le stelle 2018 ha stupito tutti, quando è stata annunciata la presenza in gara di una coppia completamente al maschile. Giovanni Ciacci e Raimondo Todaro si esibiscono insieme, e questa novità ha dato il via a numerose polemiche.

    In particolare, due settimane fa il giudice Ivan Zazzaroni si è rifiutato di valutare la loro performance, adducendo come giustificazione l’assenza di un vero ballo di coppia. In molti sui social si sono indignati, accusandolo di omofobia. Anche Giovanni Ciacci ha risposto, con grande pacatezza, alle affermazioni di Zazzaroni.

    Adesso è il turno di Raimondo Todaro, che dalle pagine del settimanale Oggi spiega il suo punto di vista. Il ballerino si concentra sul fatto che, per il momento, lui e Giovanni non hanno veramente danzato in coppia: “La prima è una questione tecnica, non siamo pronti. Come lui deve imparare a guidare, io devo imparare a fare la donna”.

    È stato Raimondo a decidere quali sarebbero state le loro prime esibizioni: “Ho pensato che il pubblico dovesse abituarsi alla vicinanza in pista di due uomini. Perciò ho detto: ‘Cominciamo col fare Gene Kelly e Fred Astaire, così la gente ci fa l’occhio’. Ma se già ora succede tutto questo putiferio, cosa accadrà quando balleremo uniti?” – rivela Todaro.

    Infine un commento a proposito delle critiche sull’opportunità di passare in televisione il ballo di una coppia di uomini: “Non diamo fastidio ai bambini. Mia figlia di 4 anni ha voluto mandare un messaggio vocale a Giovanni. ‘Mi raccomando, balla bene e vinci!’”.

    Ballando con le stelle 2018, le foto del cast ufficiale