Carla Bruni confessa: Sono molto innamorata di Sarkozy, se mi tradisce lo ammazzo

Si sono sposati 10 anni fa, eppure l'intesa tra loro è ancora alle stelle. L'ex premiere dame Carla Bruni ospite di Verissimo, confessa a Silvia Toffanin di essere ancora molto innamorata del marito Nicolas Sarkozy, ex Presidente della Repubblica Francese

Pubblicato da Monica Monnis Venerdì 5 gennaio 2018

Carla Bruni confessa: Sono molto innamorata di Sarkozy, se mi tradisce lo ammazzo
Instagram / foto

“Sono molto innamorata di Sarkozy, se mi tradisce lo ammazzo”: Carla Bruni mostra il suo “animo latino” nel salotto di Silvia Toffanin. L’ex premiere dame dagli studi di Verissimo parla a ruota libera della sua grande storia d’amore con l’ex presidente della Repubblica francese, coronata il 2 febbraio 2008 con il loro matrimonio e il 19 ottobre 2011 con la nascita della figlia Giulia. Tra i due l’intesa è ancora alle stelle e Carla Bruni non lo nasconde.

Carla Bruni sul marito Nicolas Sarkozy: Sono molto innamorata


“Sì, sono ancora attratta dal mio uomo” aveva detto Carla Bruni in un’intervista a Refinery, non tralasciando dettagli piccanti sulla loro intesa a 10 anni dal loro primo incontro.

Ospite a Verissimo, la cantante francese torna a parlare del grande sentimento che la lega al marito, sposato nel febbraio 2008.

“Sono molto innamorata. Nicolas mi protegge e sostiene”, ha detto Carla a Silvia Toffanin. “E’ un papà affettuosissimo. Quando ho conosciuto i suoi figli e ho visto il rapporto che avevano con il padre mi sono detta ‘questo uomo devo sposarlo assolutamente’. Lui è pieno di energia e forza”.

Carla Bruni parla della sua famiglia


L’ex first lady di Francia è molto legata alla sua famiglia, a partire dalla sorella, l’attrice e regista Valeria Bruni Tedeschi che definisce “una sorella maggiore stupenda”. “Mi ha coccolata e protetta. Le chiedo spesso consiglio perché lei mi dà forza e fiducia”, ha poi specificato l’italiana naturalizzata francese.

La Bruni ricorda il fratello morto a causa dell’Aids a soli 40 anni ammettendo che “il dolore che non passa”.
“Quando è morto mio fratello ero molto preoccupata per mia madre, perché credo che non ci possa essere di peggio per una mamma. Ma lei ha una forza vitale incredibile”, ha poi confessato Carla.