Claudio Santamaria difende la moglie Francesca Barra: ‘Una valanga di schifezze’ 

Claudio Santamaria, da poco sul set del suo nuovo film Freaks Out, confessa di aver provato una grande delusione nel vedere le tante critiche, alcune anche molto offensive, rivolte a sua moglie Francesca Barra durante il periodo elettorale.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Giovedì 19 aprile 2018

Claudio Santamaria difende la moglie Francesca Barra: ‘Una valanga di schifezze’ 
Ansa / foto

Claudio Santamaria difende sua moglie Francesca Barra, dopo le tante offese che le sono state rivolte durante la campagna elettorale. La giornalista, da pochi mesi sposata con l’affascinante Claudio Santamaria, ha deciso di candidarsi alle Politiche del 4 marzo in Basilicata, con il Partito Democratico. La sconfitta elettorale è stata sicuramente una delusione, per Francesca Barra e suo marito. Ma mai quanto le critiche e gli insulti che la donna ha ricevuto nelle ultime settimane. L’attore ne parla con grande amarezza.

Claudio Santamaria: “Il problema dell’Italia è l’invidia”

L’attore, premio David di Donatello 2016 per il film Lo chiamavano Jeeg Robot, ha rilasciato una lunga intervista al settimanale Vanity Fair, in cui parla della sua carriera e dei progetti per il futuro. Ma per Claudio Santamaria è anche il momento di affrontare un tema molto doloroso.

Sua moglie Francesca Barra si è candidata alle Politiche del 4 marzo 2018, e la sconfitta elettorale è stata senza dubbio una brutta batosta. “Siamo stati molto vicini. Francesca ha lottato fino in fondo per amore della sua terra” – ha rivelato l’attore, che poi racconta i momenti più difficili di questo periodo.

“È stato faticoso il dopo: le offese, le accuse, gli articoli pieni di menzogne. È svilente veder attaccare una persona che si è lanciata con tutto il cuore per continuare un percorso iniziato come giornalista. Lei ce l’ha messa tutta: l’ho vista studiare e parlare con agricoltori e operai. È brutto che non sia uscita questa parte, ma solo una valanga di schifezze”.

Claudio Santamaria teme che la reazione della gente sia stata dettata da un costume tutto italico: “Purtroppo questo è un brutto difetto degli italiani. Quando vediamo uno dei nostri che ha la possibilità di volare e coinvolgere gli altri con il cuore, con la purezza e con l’onestà, siamo pronti a sparargli addosso invece che a sostenerlo. Il problema che dobbiamo affrontare in Italia è l’invidia”.

E infine rivela che non è questo il motivo per cui lui e Francesca si sono sposati a Las Vegas: “Volevamo che fosse un momento solo nostro, eravamo solo noi due”.