Corrado Formigli contro Enrico Mentana, l’attacco in diretta tv

Ieri sera il conduttore di Piazzapulita si è scagliato contro il suo collega, che gli ha sottratto parecchi minuti di diretta televisiva per annunciare la formazione del nuovo governo. Corrado Formigli non si è trattenuto, ecco che cosa ha detto ad Enrico Mentana.

da , il

    Corrado Formigli contro Enrico Mentana, l’attacco in diretta tv

    Corrado Formigli ha lanciato una frecciatina contro Enrico Mentana per il ritardo con cui gli ha dato la linea. Ieri sera si è svolta una piccola querelle negli studi di La7, proprio mentre l’intero paese era con gli occhi puntati allo schermo per non lasciarsi sfuggire le ultime news sul nuovo governo appena formato. Corrado Formigli, conduttore di Piazzapulita, si è lamentato in diretta tv perché Enrico Mentana, con la sua maratona speciale, gli ha sottratto più di mezz’ora della sua trasmissione.

    Corrado Formigli: “Grazie a Mentana per il ritardo”

    Non è passato inosservato lo sfogo di Corrado Formigli, il suo grande disappunto per lo speciale Maratona Mentana che si è prolungato molto più del dovuto togliendo del tempo alla sua trasmissione. Ieri sera infatti il direttore di TgLa7 ha seguito in diretta la formazione del nuovo governo italiano e la nomina dei vari ministri.

    Per far ciò, l’emittente gli ha lasciato libertà di orario, che Enrico Mentana ha liberamente utilizzato sforando di oltre mezz’ora rispetto al previsto. Formigli, che con il suo programma Piazzapulita avrebbe dovuto andare in onda in diretta in prima serata, non ha gradito la decisione di La7, scagliandosi sia contro Mentana che contro la rete.

    “Alleluia! Eccoci qua. Grazie Enrico Mentana per questi 35/40 minuti di ritardo! Mi scuso innanzitutto con il pubblico a casa, perché Piazzapulita comincia alle 21:15 e mi scuso perché è un atto che mi ha messo un po’ in imbarazzo con i nostri ospiti, che saluto” – ha esordito Corrado nella puntata di ieri sera.

    E dopo aver presentato gli invitati alla sua trasmissione, si è lanciato in una nuova invettiva: “Dico soltanto che ovviamente questo ritardo non è dipeso da noi, è dipeso da una scelta della rete. Vorrei comunque ribadire alla rete e ad Enrico Mentana che sono parecchi anni che ci occupiamo di notizie e che le seguiamo in diretta e siamo abituati a darle in diretta, e ne siao molto orgogliosi”.