Cristiano Ronaldo in casa Juve, post di Luxuria sui figli del campione: ‘Consiglio ai gay la carriera del calcio’

Il commento di Vladimir ha colpito nel segno: niente da eccepire sulla famiglia del fuoriclasse e sul suo ruolo di buon padre, ma tanto è bastato a scatenare il polverone sui social...

Pubblicato da Giovanna Tedde Mercoledì 11 luglio 2018

Cristiano Ronaldo in casa Juve, post di Luxuria sui figli del campione: ‘Consiglio ai gay la carriera del calcio’

Cristiano Ronaldo è ufficialmente in forze alla Juve, e Vladimir Luxuria affonda il colpo su Facebook: Solo se sei un calciatore forte puoi aver fatto ricorso alla maternità surrogata ed essere tollerato”. Un commento che si innesta nell’annoso dibattito italiano sul tema dell’omogenitorialità e accende ben più di qualche polemica…

Vladimir Luxuria: il post sui figli di Ronaldo

Intorno al neo giocatore del club bianconero, Cristiano Ronaldo, avanzano imperterriti venti polemici che sono, però, svincolati dalla sua diretta responsabilità di fuoriclasse.
Ad accendere la bagarre sui social, infatti, è il post che Vladimir Luxuria ha scelto di pubblicare su Facebook per sottolineare, ancora una volta, il doppiopesismo di chi giudica alcuni genitori, con un plateale j’accuse, e ne ‘scagiona’ di fatto altri, a suo dire perché più celebri e amati.

Solo se sei un calciatore forte puoi aver fatto ricorso alla Gestazione per altri ( volgarmente detta maternità surrogata) ed essere tollerato. Consiglio ai #gay la carriera del calcio. #CristianoRonaldo

Pubblicato da Vladimir Luxuria su Mercoledì 11 luglio 2018

“Solo se sei un calciatore forte puoi aver fatto ricorso alla maternità surrogata ed essere tollerato. Consiglio ai gay la carriera del calcio”: queste le parole di Luxuria, riferite alla tolleranza dimostrata da certa frangia di conservatori rispetto alla scelta del campione di avere due figli da madre surrogata.
Consapevole del peso specifico di quell’affermazione, come del contestuale potenziale di fraintendimento, Vladimir ha poi precisato ulteriormente la sua posizione: “La mia non è una critica a Cristiano che è sicuramente un buon padre ma alla ipocrisia italiota e pseudo-familista. Ma Adinolfi si straccia le vesti sulla omogenitorialità solo se il gay è di sinistra come Vendola o un cantante come Elton John? Se sei calciatore facciamo finta di nulla… dimenticavo, Adinolfi è juventino… sapete due pesi..”.