È morto Avicii, il dj svedese aveva 28 anni

Nelle ultime ore è stata diffusa la notizia della tragica morte di Avicii, il giovane dj svedese autore di grandi successi quale “Wake Me Up”. Non sono ancora note le cause del decesso.

da , il

    È morto Avicii, il dj svedese aveva 28 anni

    Avicii è stato trovato morto questo pomeriggio, il giovane dj svedese aveva solo 28 anni. A darne l’annuncio è la sua manager, che non rivela molti dettagli su ciò che è accaduto. Avicii, all’anagrafe Tim Bergling, è stato uno dei più grandi dj degli ultimi decenni, nonché uno dei primi esponenti della EDM (Electronic Dance Movement). La tragica notizia ha scosso il mondo della musica.

    La morte di Avicii

    “È con profondo dolore che annunciamo la scomparsa di Tim Bergling, anche conosciuto come Avicii. Il suo corpo è stato trovato senza vita a Muscat, in Oman, questo venerdì pomeriggio, 20 aprile. La famiglia è devastata dal dolore e vi chiediamo di rispettare il suo bisogno di privacy in questo momento così difficile. Non verranno forniti ulteriori comunicati” – si legge in una breve nota diffusa da Diana Baron, manager del giovane dj.

    La misteriosa morte di Avicii rimane al momento senza spiegazione. In passato l’artista della musica elettronica aveva sofferto di pancreatite acuta a causa dell’abuso di alcool, che nel 2014 lo ha costretto ad un intervento per rimuovere la cistifellea e l’appendice.

    Di recente aveva manifestato il suo desiderio di ritirarsi dalle scene, interrompendo il suo ultimo tour nel 2016, per dedicarsi unicamente al lavoro in studio. I suoi fan lo ricordano con grande dolore: negli anni passati aveva raggiunto il successo guadagnandosi l’attenzione di milioni di persone.

    Tra i suoi brani che lo hanno consacrato a re dell’elettronica, ricordiamo “Levels” (2011), “Wake Me Up” (2013) e “Lonely Together” (2017, in collaborazione con Rita Ora).