È morto lo chef Alessandro Narducci, schianto fatale con lo scooter

Questa notte ha avuto luogo un terribile incidente sul Lungotevere di Roma, in cui hanno perso la vita due ragazzi: lo chef Alessandro Narducci (28 anni) e la sua amica Giulia Puleio (25 anni). Il ristorante Acquolina in cui il giovane lavorava è in lutto.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Venerdì 22 giugno 2018

È morto lo chef Alessandro Narducci, schianto fatale con lo scooter
Ansa / foto

Il giovane chef Alessandro Narducci si è spento nella notte, a causa di un tragico incidente stradale. Il ragazzo, di appena 28 anni, è morto a seguito di uno schianto avvenuto a Roma, mentre guidava il suo scooter. Alessandro Narducci, uno dei migliori chef italiani under 30, lavorava presso il ristorante Acquolina di Angelo Troiani. In passato aveva avuto la possibilità di formarsi al fianco di grandi nomi della cucina internazionale, come lo chef Heinz Beck.

Alessandro Narducci, l’incidente mortale

La scorsa notte, tra giovedì 21 e venerdì 22 giugno 2018, il giovane chef Alessandro Narducci ha perso la vita per un tragico incidente stradale. Il ragazzo, di ritorno dal Vinoforum assieme alla sua amica Giulia Puleio, guidava il suo scooter quando si è scontrato con un’automobile.

I due giovani sono morti sul colpo, mentre l’autista dell’altro veicolo, un uomo italiano di 30 anni al volante di una Mercedes Classe A, è stato ricoverato al Gemelli in codice rosso. L’incidente è avvenuto attorno all’una di notte sul Lungotevere della Vittoria, a Roma.

Lo scooter su cui viaggiavano Alessandro e Giulia, dopo aver impattato contro l’auto, ha colpito altri tre veicoli in sosta. Immediati i soccorsi e l’intervento della polizia locale del VII Appio, che ha condotto i primi rilievi. Il tratto di strada in cui si è verificato lo scontro è rimasto chiuso fino alle prime ore di questa mattina.

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo per omicidio stradale, in attesa degli esiti degli esami per verificare l’eventuale assunzione di droghe o alcool da parte del conducente dell’auto. Sono ancora in corso gli accertamenti per chiarire la dinamica dell’incidente mortale.