Lele Spedicato dei Negramaro versa ancora in gravi condizioni

Non sono migliorate le condizioni di Emanuele Spedicato, ricoverato ieri in rianimazione e operato d'urgenza per un'emorragia cerebrale. Il musicista dei Negramaro sarebbe grave ma stabile, secondo quanto diffuso dai medici che lo hanno in cura.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Martedì 18 settembre 2018

Lele Spedicato dei Negramaro versa ancora in gravi condizioni

Emanuele “Lele” Spedicato, il chitarrista dei Negramaro, è ancora ricoverato in rianimazione, le sue condizioni sarebbero gravi ma stazionarie. Questo è ciò che emerge dal primo bollettino medico rilasciato dai dottori del Vito Fazzi di Lecce. Il dramma è avvenuto ieri, in mattinata: il musicista era nel giardino della sua casa, a bordo piscina, quando ha avuto un malore. Sua moglie Clio lo ha trovato privo di coscienza e ha chiamato immediatamente i soccorsi. Emanuele Spedicato è stato portato in pronto soccorso in codice rosso.

Le condizioni di Lele Spedicato

Dopo l’immediato ricovero di ieri, lunedì 17 settembre 2018, e il successivo intervento chirurgico, le condizioni di Emanuele Spedicato sono ancora gravi. Gli esami strumentali eseguiti a seguito dell’operazione hanno rivelato la criticità della situazione. La prognosi è riservata: i medici sperano che l’ematoma possa riassorbirsi, permettendo così un miglioramento del quadro clinico di Lele.

Intanto emergono nuovi dettagli in merito al malore che ha colpito il musicista. Ieri mattina l’uomo si era svegliato accusando mal di testa e alcuni disturbi visivi. Pochi minuti dopo essersi alzato dal letto, Emanuele ha avuto uno svenimento. Quando i soccorsi sono intervenuti, Lele era già in coma e la situazione è apparsa sin da subito piuttosto grave.

Emanuele Spedicato dei Negramaro in rianimazione

Grande paura per Emanuele Spedicato, il chitarrista della band dei Negramaro. L’uomo ieri mattina era nella sua casa assieme alla moglie Clio, in dolce attesa – il loro bambino dovrebbe nascere tra qualche settimana. All’improvviso, il malore. La moglie lo ha infatti rinvenuto a bordo piscina, nel giardino della loro abitazione, privo di sensi. A quanto pare, Lele sarebbe caduto a terra battendo la testa.

Immediata la richiesta di soccorso: il musicista è stato trasportato al pronto soccorso in codice rosso. Ora si trova al Vito Fazzi di Lecce, nel reparto di rianimazione, in attesa di ulteriori controlli neurologici. Secondo quanto riportato da Tgcom24, Emanuele Spedicato sarebbe stato colpito da un’emorragia cerebrale e ora sarebbe sotto i ferri per una delicatissima operazione chirurgica. Le condizioni del musicista 38enne sarebbero gravi.