Ennio Fantastichini ricoverato in rianimazione: l’attore ha una grave polmonite

Sarebbero ancora gravi le condizioni dell'attore, sebbene non sia in pericolo di vita. Due giorni fa Ennio Fantastichini è stato ricoverato in rianimazione a Napoli a causa di una brutta polmonite che ha destato grandi preoccupazioni.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Giovedì 15 novembre 2018

Ennio Fantastichini ricoverato in rianimazione: l’attore ha una grave polmonite
Foto: Ansa

Ennio Fantastichini è stato ricoverato in gravi condizioni a causa di una polmonite. L’attore, 63 anni, vanta una lunga carriera sia al cinema che in televisione, attestandosi come uno dei personaggi più amati dal pubblico italiano. Nelle scorse ore la sua salute ha destato grande preoccupazione: Ennio Fantastichini è infatti stato condotto presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli per le complicazioni di una polmonite.

Ennio Fantastichini ricoverato, come sta?

La notizia ha scioccato tutti i suoi fan. Secondo quanto emerso fino a questo momento, Ennio Fantastichini è stato ricoverato presso il reparto di rianimazione dell’ospedale Federico II di Napoli a seguito di una grave polmonite. L’attore non è intubato, è cosciente e respira in maniera autonoma. Tuttavia le sue condizioni sono ancora molto preoccupanti.

Ennio è seguito dal team del reparto rianimazione gestito dal professor Giuseppe Servillo. Attualmente sarebbe sottoposto a cure intensive, la sua è una situazione seria ma non sarebbe a rischio di vita. I medici, tuttavia, non hanno ancora rilasciato dichiarazioni riguardo la sua prognosi.

Ennio Fantastichini, classe 1955, ha lavorato con grandi registi del calibro di Paolo Virzì e Sergio Rubini. È stato protagonista di alcuni dei film di più grande successo degli ultimi anni: “Mine vaganti” di Ferzan Özpetek, “La mossa del pinguino” di Claudio Amendola e “Scusate se esisto!” di Riccardo Milani.