Fabrizio Corona aggredito a Milano, i sospetti: è una farsa?

Intorno alla versione fornita dall'ex re dei paparazzi si staglia il dubbio che qualcosa non sia andata come ha raccontato. Due indizi, su tutti, sconfesserebbero il suo resoconto dei fatti di Rogoredo

Pubblicato da Giovanna Tedde Mercoledì 12 dicembre 2018

Fabrizio Corona aggredito a Milano, i sospetti: è una farsa?
Foto: Instagram

L’aggressione subita da Fabrizio Corona a Milano, durante un servizio sullo spaccio in città, ha lasciato uno strascico di dubbi. Monta il sospetto che possa trattarsi di una farsa, sotto l’input di alcuni dettagli che non sarebbero passati inosservati al popolo del web.

Fabrizio Corona dopo l’aggressione

Fabrizio Corona ha documentato su Instagram il post aggressione a Rogoredo, piazza di spaccio milanese in cui stava conducendo un servizio. L’ex re dei paparazzi si è immortalato in ambulanza, dopo il presunto pestaggio subito da parte di alcuni pusher.

Dagospia, però, ha insinuato pesanti sospetti sulla veridicità dell’accaduto. Corona ha detto di essere stato anche derubato nel corso delle violenze, ma ci sarebbe un dato pronto a smentirlo.

View this post on Instagram

Comunque non sto proprio bene…

A post shared by Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal) on

Alcuni utenti hanno sottolineato il dettaglio: se davvero Corona è stato privato di tutti i suoi averi, come può indossare una vistosa catena d’oro e un orologio di evidente prestigio?

Per il momento non è arrivata alcuna replica da parte del diretto interessato, né dallo staff di Non è l’Arena di Massimo Giletti con cui stava preparando il servizio.