Fabrizio Corona: ‘Carlos è stato eletto rappresentante di classe, ma non perché è mio figlio’

Continua l'impegno social di Fabrizio Corona a favore di suo figlio Carlos. Stavolta il fotografo pubblica un video in cui annuncia che il ragazzo è stato eletto rappresentante di classe, specificando però che ciò è accaduto non per la sua notorietà, ma per i suoi soli meriti.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Giovedì 20 settembre 2018

Fabrizio Corona: ‘Carlos è stato eletto rappresentante di classe, ma non perché è mio figlio’
Foto: Instagram

Fabrizio Corona è orgogliosissimo di suo figlio, che è appena stato eletto rappresentante di classe con una maggioranza schiacciante di preferenze. L’ex re dei paparazzi, che solo da qualche settimana si è riavvicinato alla sua ex Nina Moric e al figlio che hanno avuto 16 anni fa, ora non perde occasione per passare il suo tempo con Carlos e per mostrarlo ai suoi tanti fan. Stavolta Fabrizio Corona ha approfittato dell’occasione per festeggiare un traguardo importante.

Fabrizio Corona elogia il figlio Carlos

L’orgoglio paterno è un sentimento che Fabrizio Corona non ha potuto vivere appieno per tanto, troppo tempo. Ora però è deciso a recuperare tutto ciò che ha perso. Lo dimostrano gli innumerevoli video che pubblica sui suoi canali social, in cui fa vedere il bellissimo rapporto che lui e Carlos stanno ricostruendo, dopo anni di lontananza. Anche se questa esposizione mediatica – il ragazzo ha deciso di aprire un proprio profilo Instagram – ha suscitato qualche perplessità, sia tra i fan che in Nina Moric.

Nelle ultime ore, in particolare, Fabrizio ha deciso di festeggiare un momento importante: “Mi avete talmente rotto i c*glioni con l’apertura del social di mio figlio, una scelta sua, io non c’entravo assolutamente niente, oggi vi dico che al quinto giorno di scuola è stato eletto rappresentante di classe con l’80% dei voti”.

L’uomo, felice per il traguardo di suo figlio, ha poi proseguito: “Detto questo, non è stato eletto con l’80 per cento di voti a rappresentante di classe perché è mio figlio, o perché si chiama Carlos Maria, ma perché lui con la sua parlantina, con i suoi principi, i suoi valori morali aiuterà i suoi compagni ad avere i loro diritti”.