Gerry Scotti e la lettera commovente a Fabrizio Frizzi

Nelle scorse ore ci sono state tante le manifestazioni d’affetto nei confronti di Fabrizio Frizzi. Anche il suo collega Gerry Scotti, con il quale aveva un bel rapporto d’amicizia, ha deciso di dedicargli qualche parola: ecco la commovente lettera del conduttore Mediaset.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Martedì 27 marzo 2018

Gerry Scotti e la lettera commovente a Fabrizio Frizzi
Instagram / foto

Gerry Scotti scrive una commovente lettera a Fabrizio Frizzi. Rivali in televisione, ma grandi amici nella realtà: Gerry Scotti e Fabrizio Frizzi erano legati da un profondo rapporto di amicizia coltivato per lunghi anni, nonostante lavorassero in emittenti in competizione tra loro. La morte di Frizzi ha scosso moltissime persone nelle ultime ore, e proprio Gerry Scotti ha sentito il bisogno di scrivere qualche riga al suo amico scomparso. La lettera del conduttore Mediaset ha commosso tutti.

La lettera di Gerry Scotti a Fabrizio Frizzi

Ci ha lasciato una persona per bene

A post shared by Gerry Scotti (@gerryscotti) on

“Caro amico ti scrivo, e sinceramente non avrei mai pensato di scriverti le cose che sto per dirti” – inizia così la lettera di Gerry Scotti affidata alle pagine de La Stampa. Il conduttore è profondamente addolorato per l’improvvisa scomparsa di Fabrizio Frizzi, che si è spento a 60 anni a causa di un’emorragia cerebrale.

“La nostra amicizia, la nostra familiarità, la nostra vicinanza nel mondo del lavoro ci ha sempre portato a degli scambi molto brevi e molto intensi: piccoli, affettuosi messaggi, lasciati sul telefono l’uno dell’altro in tutte le occasioni che sentivamo di doverci dire qualcosa” – scrive Scotti. Il conduttore ha conservato tutti i messaggi di Frizzi.

“Dai semplici auguri di Natale o di Pasqua, ai tuoi auguri per i miei sessant’anni, alle nostre prese in giro su quando cominciavano i nostri programmi: ‘in bocca al lupo ma non esagerare perché dall’altra parte ci sono io…’. E per finire quelli molto stringati, ma colmi di affetto, di quando è iniziata la tua malattia ed insieme è iniziata la tua lotta per stare attaccato a questa vita”.

Gerry Scotti rivive con dolore i momenti bui di Frizzi, che negli scorsi mesi ha combattuto contro un’ischemia. “Ora che non potrai più leggere i miei messaggi ti voglio dire quanto ho ammirato la tua semplicità, la tua normalità, il tuo garbo, la tua correttezza e il tuo sorriso. È stupefacente, queste che sono le cose che più ricordo di te, sono quelle che oggi sono sulla bocca di tutti. Vuol dire che al mondo d’oggi e soprattutto nel nostro mondo, quello dello spettacolo, una persona per bene può ancora lasciare il segno. Tu, Fabrizio credimi, il segno lo hai lasciato”.

Vedi anche: