Giorgio Manetti contro Rocco Fredella: ‘Gemma, se provi il tiramisù poi non ti accontenti di un biscottino…’

L'ex cavaliere parla delle sue aspirazioni televisive, poi affonda duramente il colpo contro Gemma Galgani e la sua nuova fiamma: ecco cosa ha detto!

Pubblicato da Giulia Sbaffi Mercoledì 27 febbraio 2019

Giorgio Manetti contro Rocco Fredella: ‘Gemma, se provi il tiramisù poi non ti accontenti di un biscottino…’
Foto: Instagram

Giorgio Manetti sta seguendo il percorso televisivo di Gemma Galgani, la sua ex compagna storica di Uomini e Donne. La dama è ora alle prese con una relazione fatta di alti e bassi con Rocco Fredella. Tra i due non mancano i tira e molla, tra momenti romantici e aspri litigi a centro studio. Cosa ne pensa Giorgio? D’altronde, chi meglio di lui conosce Gemma…

Giorgio Manetti sulla storia di Gemma e Rocco

Non ci va leggero con le critiche, Giorgio Manetti: l’ex cavaliere di Uomini e Donne, che ha lasciato lo studio volontariamente quasi un anno fa, ha commentato la storia d’amore tra la sua ex Gemma Galgani e Rocco Fredella. In un’intervista rilasciata a Fanpage, ha dichiarato: “È una bellissima rappresentazione teatrale che si sviluppa in vari atti, ma gli interpreti devono essere bravi.

Vedo una persona molto esperta, che è Gemma, e poi questo signore che la corteggia. Si prendono, si lasciano, ci baciano poi litigano… La mia storia era un po’ diversa. A volte mi chiedo a che gioco stiano giocando. L’intimità mancata? Quando si assaggia un tiramisù, non ci si può accontentare di un biscottino”. Insomma, il suo pensiero è fin troppo chiaro.

Ma ne ha anche per Gemma, rea di continuare a cambiare uomini alla ricerca di quello perfetto: “Credo dovrebbe rendersi conto, dopo 10 anni là dentro, che non ha più 20 anni. A una certa età bisognerebbe anche accontentarsi. Ha incontrato centinaia di uomini, è difficile continuare a dire al pubblico che non si è ancora trovato l’amore. Chi guarda ‘Uomini e Donne’ non è stupido, ma c’è una fetta di persone che si rivede in lei, quindi piace. Diversamente, non so quale potrebbe essere il suo vantaggio visto che non fa nemmeno serate”.

Giorgio poi ha affrontato un altro tema spinoso: quello del suo addio alla trasmissione. “Ho lasciato ‘Uomini e Donne’ in un clima pacifico, o almeno questa è la sensazione che ho avuto. Volevo andare via perché ormai mi sentivo a disagio. La mia nuova compagna non c’entra, è arrivata molto dopo” – ha confessato, parlando di Caterina. “Semplicemente, ero stanco degli attacchi nei miei confronti, accadeva ogni volta che aprivo bocca benché io fossi sempre stato gentile.

Quando sedevo al centro dello studio, la persona che sedeva di fronte a me veniva applaudita, con me partivano le manifestazioni di dissenso. Avevo smesso di essere me stesso. È un fatto di dignità. Ero costretto ad ascoltare il pubblico che offendeva, che mi faceva il gesto dei soldi con le manine e mi diceva vattene a casa. Non doveva essere loro concesso. Gli spettatori possono applaudire o dissentire, ma non insultare”.

Ora Giorgio è pronto ad una nuova avventura: presto condurrà una trasmissione per la televisione russa. Ma il suo sogno rimane quello di essere ospite di qualche programma italiano: “Mi vedrei bene a fare il conduttore di un nuovo format a metà tra Il gioco delle coppie e Stranamore. Sono convinto che potrei dire la mia. Piaccio al pubblico, è una qualità che dovrebbe essere sfruttata”.