Gordon Ramsay, polemica per il ragazzo nano escluso dal corso di cucina: ‘Gli offro un apprendistato’

Lo chef ha letto la denuncia del ragazzo che non è stato ammesso ad un corso di cucina della sua scuola perché affetto da nanismo. Gordon Ramsay è intervenuto a gamba tesa, con un tweet che ha lasciato tutti a bocca aperta.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Giovedì 30 agosto 2018

Gordon Ramsay, polemica per il ragazzo nano escluso dal corso di cucina: ‘Gli offro un apprendistato’
Foto: Instagram

Gordon Ramsay risponde alla polemica nata dal rifiuto di accettare in un corso di cucina un ragazzo affetto da nanismo. Qualche giorno fa questa notizia ha suscitato grande scalpore e ha indignato milioni di utenti sui social. La voce di quanto accaduto è arrivata alle orecchie del celebre chef britannico, che come al suo solito non si è tirato indietro. Con il suo stile cinico e sardonico, Gordon Ramsay ha commentato per le rime la triste vicenda e ha dato una speranza al suo giovane protagonista.

Gordon Ramsay, il tweet sulla polemica

Nei giorni scorsi il giovane Louis Makepeace, 18 anni, ha raccontato la sua storia con grande indignazione. Il ragazzo ha mandato domanda di iscrizione per un corso di cucina tenuto presso il college di Worcestershire, ma la sua richiesta è stata respinta. Tutto ciò è accaduto perché Louis, affetto da nanismo, è alto solamente 117 cm.

“Hanno detto che sarei un rischio per la salute e la sicurezza degli altri studenti, perché potrebbero inciampare su di me, il che è stato davvero umiliante” – ha rivelato il ragazzo a LadBible, dopo aver spiegato l’accaduto. La notizia è arrivata all’attenzione di Gordon Ramsay, rinomato chef inglese. Da sempre molto schietto, l’uomo ha commentato in breve la vicenda su Twitter.

“Atteggiamento disgustoso, gli offro un apprendistato” – ha scritto Ramsay. E così la storia potrebbe avere un lieto fine, grazie all’indignazione del popolo che ha portato alla ribalta questa triste vicenda. Louis Makepeace potrà ora riuscire a coronare il suo grande sogno di diventare chef.