Johnny Depp sulle accuse di violenza: ‘Situazione ai limiti dell’assurdo’

L'attore racconta la sua versione dei fatti, in merito alle accuse di violenza domestica della sua ex moglie Amber Heard. Dopo mesi di silenzio, Johnny Depp confessa tutta la sua sofferenza e si lascia andare ad alcuni dettagli su ciò che ha vissuto nell'ultimo periodo.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Giovedì 4 ottobre 2018

Johnny Depp sulle accuse di violenza: ‘Situazione ai limiti dell’assurdo’
Foto: Ansa

Johnny Depp rompe il silenzio sulle accuse di violenza domestica che gli sono state rivolte dalla sua ex moglie, Amber Heard. L’attore de I pirati dei Caraibi si è raccontato con il cuore in mano, parlando dei suoi momenti più difficili. Dopo il divorzio, Johnny Depp si è visto piovere addosso le terribili accuse. E, poco dopo, è stato citato in giudizio dai suoi manager, finendo per perdere un sacco di soldi.

Johnny Depp: “Non sono un uomo violento”

Il divorzio da Amber Heard, conclusosi con un accordo extra-giudiziale di 5,5 milioni di dollari, è stato solo uno degli ostacoli che Johnny Depp ha dovuto affrontare negli ultimi anni. L’attore ha deciso di parlarne, in una lunga intervista rilasciata a GQ UK.

“Ho vissuto una situazione al limite dell’assurdo. Ha fatto tanto male” – ha confessato la star di Animali fantastici, in riferimento alle accuse di violenza domestica. La sua reputazione ha subito un duro contraccolpo: “La gente mi guardava in modo diverso per via delle accuse. Come una bestia e poi sono cominciate ad uscire affermazioni come: ‘È pazzo, ha bisogno di fare un test per la sanità mentale…”.

Johnny Depp è poi entrato in dettagli, raccontando un episodio in particolare: quello della presunta aggressione ai danni di Amber Heard, che sarebbe stata colpita con un telefonino in faccia. “Andò ad una festa il giorno seguente alla denuncia. Si coprì l’occhio con i capelli, ma non era tumefatto. Quando litigammo ero a oltre 7 metri di distanza da lei, come potevo colpirla? La polizia non vide segni sul volto e lei rifiutò di farsi visitare da un paramedico”.

Le accuse, i titoli sui giornali, la gente che ha iniziato ad osservarlo con più attenzione: tutte cose che lo hanno fatto soffrire. “Fa male. La cosa che mi fa più male è essere presentato come qualcuno che non sei e che è il più lontano possibile da ciò che sono. Far male a qualcuno che ami, come una specie di bullo? No, non potevo essere io. Per mio figlio non è stato facile scoprire che io ero stato accusato di molestie, più volte mi ha domandato se quello che leggeva sui giornali fosse vero”.

E qualche mese dopo, sono arrivate anche le accuse da parte dei suoi manager di aver sperperato il suo patrimonio. Accuse che poi Johnny Depp ha restituito al mittente, denunciando la società di averlo frodato. “”Un giorno la mia reputazione verrà ripristinata, io conosco la verità e la verità verrà fuori prima o poi…”.