Jonathan Rhys Meyers arrestato per aggressione alla moglie

L’attore inglese è finito nei guai per aver infastidito sua moglie e alcuni altri passeggeri durante un volo aereo verso Los Angeles. Le forze dell’ordine hanno arrestato Jonathan Rhys Meyers all’arrivo in aeroporto, in evidente stato di alterazione dovuto all’alcool.

Pubblicato da Giulia Sbaffi Martedì 10 luglio 2018

Jonathan Rhys Meyers arrestato per aggressione alla moglie
Ansa / foto

Jonathan Rhys Meyers è stato arrestato all’aeroporto di Los Angeles, per aver aggredito verbalmente e fisicamente sua moglie e per aver turbato la quiete dei passeggeri del volo a bordo del quale si trovava nelle scorse ore. Brutta disavventura per l’attore inglese, che all’atterraggio dell’aereo della American Airlines diretto da Miami a Los Angeles è stato tratto in arresto dalle forze dell’ordine.

Jonathan Rhys Meyers arrestato

A dare la notizia è il sito americano TMZ, che ha rivelato quanto accaduto a Jonathan Rhys Meyers. Lui e sua moglie Mara Lane, assieme al loro bambino Wolf, erano a bordo del volo Miami-Los Angeles, e a quanto pare l’attore inglese era evidentemente in stato d’ebbrezza.

Secondo quanto riportato dai media americani, Jonathan avrebbe aggredito verbalmente e fisicamente sua moglie, e avrebbe poi adottato alcuni comportamenti piuttosto fastidiosi a bordo dell’aereo, tipo tentare di fumare una sigaretta elettronica.

All’atterraggio a Los Angeles, l’attore è stato trattenuto dalla polizia aeroportuale e ben presto rilasciato. Ma non è la prima volta che Jonathan Rhys Meyers finisce nei guai. Nel suo passato i problemi con l’alcool e la dipendenza da farmaci sono stati piuttosto importanti, e lo hanno portato a manifestare comportamenti eccessivi.

Negli scorsi mesi, l’attore ha subito un grave lutto: la perdita del secondo figlio, a seguito di un aborto spontaneo di sua moglie Mara Lane. Questo è dunque un periodo molto difficile per Jonathan Rhys Meyers, che a quanto pare potrebbe aver trovato di nuovo conforto nell’alcool.